2700 km di deserto, un cane e quattro cammelli. Sono questi i numeri di Robyn Davidson, la donna che ha attraversato a piedi in solitaria,  il deserto australiano, da Alice Springs a Uluru e fino all’Oceano indiano, accompagnata solo dai suoi amici animali e sulla cui storia è ispirato il film Tracks – Attraverso il deserto. Un viaggio progettato per conoscere i propri limiti, la propria resistenza fisica ed emotiva, per raggiungere l’impossibile, forse più vicino di quanto ci si possa aspettare.

Al fianco della donna, però, talvolta compare un uomo, Rick Smolan, giovane e carismatico fotografo del New Yorker e del National Geographic, colui che ha accettato di avere accanto solo in alcune tappe del viaggio, un compromesso raggiunto per avere una minima risorsa economica per affrontare il progetto, ma anche  per raccontare la leggendaria traversata di uno dei più impervi deserti del mondo. Eppure, quello che era nato come un rapporto difficile tra due persone molto diverse si sarebbe lentamente trasformato in una grande e inaspettata amicizia che dura ancora oggi.

Diretto da John Curran e con Mia Wasikowska (Jane Eyre, Stoker) e Adam Driver (Girls), la pellicola è prodotta dai premi Oscar Emile Sherman e Iain Canning (Il discorso del re), il film sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 24 aprile.