Grandi novità attendono coloro che parteciperanno all’edizione annuale del Torino Film Festival. Per il 2012 gli organizzatori hanno pensato di “andare in trasferta”, portando la rassegna fuori dalle mura.

Da trent’anni il Torino Film Festival propone anteprime, film di alto livello e incontri con registi, sceneggiatori, giornalisti e appassionati della settima arte. Ciò è reso possibili in virtù del Moving Tff, il network che punta sulla volontà dei torinesi di uscire di casa e guardare i film. Tra i palazzi della Mole, dunque, in maniera gratuita si potrà assistere ad una serie di eventi pensati ad hoc per promuovere il cinema che vale.

Il Tff  è giunto al suo trentesimo appuntamento. Un compleanno da festeggiare per bene, così da celebrale quello che si configura come un valore aggiunto di Torino. Afferma Mauro Brondi, coordinatore del progetto firmato da Ucca e Arci Torino in collaborazione con Tff e museo del Cinema:

“Quest’anno il Tff compie 30 anni: è un patrimonio collettivo della città. Per omaggiare questa storia abbiamo deciso di portare il Tff per tutta Torino perché ogni torinese possa celebrare la ricorrenza. L’iniziativa nasce anche sull’onda della positiva esperienza del Salone Off, che ha portato il Salone del Libro in giro per le Circoscrizioni, e il Tff Off che lo scorso anno aveva creato uno spazio alternativo e anticonvenzionale di confronto sul festival nei locali dell’Arci di via Verdi 34”.