La 33esima edizione del Torino Film Festival, manifestazione che allieterà il capoluogo piemontese dal 20 al 28 novembre, sarà aperta dal film Suffragette.

Realizzata dalla regista britannica Sarah Gavron, già nota per il dramma Brick Lane, la pellicola racconta la storia delle combattenti dei primi movimenti femministi di inizio 900, donne costrette a lavorare in modo sotterraneo per poter portare avanti la loro lotta contro uno stato sempre più oppressivo.

Le donne responsabili di quegli atti rivoluzionari non erano solo aristocratiche o provenienti dall’alta borghesia, ma operaie e lavoratrici che avevano visto l’inutilità dei movimenti di protesta pacifici.

Per questo motivo scelsero di radicalizzare la lotta e di adoperare la violenza, rischiando di perdere tutto per il loro desiderio di eguaglianza: i loro lavori, le case, i bambini e le loro vite. Suffragette si concentra sulla storia della protagonista Maud, interpreta da Carey Mulligan (vista recentemente in Via dalla pazza folla e lanciata da film come Shame e An Education).

Il resto del cast comprende alcuni tra gli attori più talentuosi disponibili al giorno d’oggi come Meryl Streep, Helena Bonham Carter, Ben Whishaw, Anne-Marie Duff, Brendan Gleeson, Romola Garai e Samuel West.

Primato assoluto di Suffragette è quello di essere il primo film che ha ottenuto il permesso per effettuare delle riprese all’interno del Parlamento, ovvero il Palazzo di Westminster. La data di uscita di Suffragette in Italia è ancora ignota, mentre negli Stati Uniti è stata fissata per il 23 ottobre e per il 30 dello stesso mese nel Regno Unito.

Come già noto la 33esima edizione del Torino Film Festival dedicherà la locandina ufficiale della manifestazione a Orson Welles, di cui ricorrono due anniversari importanti quali il centenario dalla nascita e i trent’anni dalla morte. La direttrice Emauela Martini ha dichiarato che per onorare il grande maestro del cinema verranno proiettati i suoi immortali capolavori Quarto potere, Rapporte confidenziale e L’infernale Quinlan in versione restaurata.