Sino al 26 novembre si terrà a Torino il Moving Torino Film Festival, rassegna cinematografica itinerante che toccherà molte zone simbolo della città. I quartieri più belli di Torino sono coinvolti nel Tff già da ieri sera. Presso l’Ecomuseo Urbano della Tre si è tenuto l’incontro di apertura dal titolo “Due tre cose che so di Torino”, un meeting nazionale importante.

Il Moving Tff contempla 27 appuntamenti. Alcuni di questi si terranno presso la biblioteca Calvino, nel cuore della Circoscrizione 7, altri presso il centro d’incontro di corso Ferrucci. Si va poi dal centro d’incontro della Venchi Unica, ai vari circoli Arci sul territorio che tutto l’anno masticano anche cinema. Il coordinatore del Moving Tff Mauro Brondi aggiunge:

«Una delle case della rassegna è la bibliomediateca Gromo, una realtà decentrata del Museo del cinema: per quest’affinità era d’obbligo collegarsi con loro».

Ecco il cartellone, ricchissimo, del Tff. L’obiettivo? Smuovere appassionati e non a partecipare interagendo per le vie del capoluogo piemontese.

Venerdì alle 21 presso sede dell’Arci di via Verdi  è previsto un omaggio al cinema portoghese con la proiezione di «O convento» ma anche attraverso la degustazione di dolcetti preparati nei conventi. L’otto novembre al Basaglia ci sarà una serata in cui verranno abbinate settima arte e milonga.

Oltre alle proiezioni dei film sono previsti anche otto reading sparsi tra centri d’incontro, librerie e circoli e una conferenza.