Prima o poi arriva per tutti il momento di crescere, e lo scopre a suo modo anche uno dei personaggi più amati dai giovanissimi di tutto il mondo: in Tini – La nuova vita di Violetta, il film in uscita nelle sale italiane il 12 maggio, assisteremo infatti alla maturazione dell’icona teen interpretata da Martina Stoessel.

L’attrice argentina è protagonista di una pellicola che mette in scena il viaggio interiore di una ragazza che deve fare i conti con un successo eclatante che rischia però di travolgerla. Vediamo Violetta tornare a casa a Buenos Aires dopo un lunghissimo tour per tutto il mondo che l’ha molto affaticata.

Intenzionata a riposarsi, la cantante però è costretta dal manager a registrare immediatamente il suo nuovo album. Come se non bastasse una notizia terribile la costringe a rimettersi in discussione e a ridiscutere interamente la propria vita.

L’occasione arriverà quando il padre le offrirà l’opportunità di una lunga vacanza in Italia, dove sarà ospite di una sua vecchia amica di famiglia: durante il soggiorno in una località balneare Violetta incontrerà tanti ragazzi, artisti come lei, che le insegneranno molte cose e che diventeranno suoi amici, contribuendo alla sua rinascita personale e musicale.

Tini – La nuova vita di Violetta è stato girato in Spagna e in Sicilia, in splendide località come Taormina, Giarre, la tonnara di Scopello e la spiaggia di Guidaloca.

Nel cast della pellicola ritornano tanti personaggi conosciuti dai fan della serie tv come Leon (Jorge Blanco), Ludmilla (Mercedes ‘Mechi’ Lambre), Angie (Clara Alonso) e German (Diego Ramos). A questi si aggiungono le new entry Adrian Salzedo, Georgina Amoros, Beatrice Arnera, Francisco Viciana, Leonardo Cecchi, Sofia Carson, Angela Molina , Pasquale di Nuzzo e Ridder van Kooten.

Nella featurette in esclusiva di Tini – La nuova vita di Violetta gli attori principali ci parlano del nuovo corso della vita della protagonista, e in più abbiamo la possibilità di ammirare alcune delle splendide scenografie naturali in cui si svolge la storia diretta da Juan Pablo Buscarini (al suo attivo The Games Maker, Il Topolino Marty e la Fabbrica di Perle).