Zelig ha sfornato diversi talenti, quasi una nuova generazione di comici che finalmente sostituiranno la vecchia guardia della risata.

Per primo è toccato a Checco Zalone, che è riuscito a conquistarsi un successo che era impensabile per i più, forse anche per lui stesso, adesso arriva Giovanni Vernia con il suo personaggio Jonny Groove, nel film “Ti stimo fartello”.

Nel film Vernia, oltre ad essere uno dei registi insieme a Paolo Uzzi, interpreta il personaggio che l’ha reso celebre sul palco di Zelig, ovvero Jonny Groove, il patito della discoteca che non ha bisogno di nulla per sballarsi se non della musica house, e anche il suo fratello gemello, anche se diversissimo, Giovanni.

Giovanni ha ormai una carriera avviata come ingegnere elettronico a Milano, dove vive con la fidanzata, Jonny, invece, ha l’unico pensiero di andare in discoteca a ballare, fino a quando il padre, maresciallo della Guardia di Finanza, non lo costringe ad andare dal fratello per partecipare al concorso per entrare nell’arma.

Jonny accetta e piomba in casa del fratello. Fin da subito esplora la vita notturna milanese per approdare al Gilez, che comincerà a frequentare assiduamente anche perché si innamora di una delle ragazze che vi lavorano.

Divertente parodia della vita stessa di Vernia, che da ingegnere elettronico qual è si è trovato casualmente a fare il comico.