Leonardo Di Caprio racconta il suo ultimo film The Wolf of Wall Street (qui il trailer del film), e lo descrive alla première londinese a Leicester Square come “un film incredibilmente duro che racconta la finanza dall’interno, non ci sono molti studios che scelgono di raccontare una storia di Wall Street, focalizzata sugli eccessi. Non ha i classici elementi di un film di Hollywood e per questo sono grato alle persone che hanno accettato la scommessa di raccontare la nostra cultura“.

Nella pellicola l’attore interpreta un broker alle prese con una dissoluta ascesa nel mondo della finanza. Al suo fianco la splendida 23enne Margot Robbie che si dimostra essere sulla stessa lunghezza d’onda del collega:  ”E’ un film controverso per i contenuti che propone, ad alcuni non è piaciuto ma ci sono stati anche tanti feedback positivi, più di quanto mi aspettassi, e un sacco di riconoscimenti, è fantastico“.

Destinato probabilmente a diventare il maggior successo di sempre di Scorsese in Francia, il suo ultimo lavoro ha già superato i guadagni di Hugo Cabret (9, 6 milioni $) e The Departed (14 milioni $) e ha messo la freccia per superare anche Shutter Island (che aveva totalizzato 26, 4 milioni $).

Anche negli Stati Uniti The Wolf of Wall Street sta andando bene: ha già intascato 68 milioni $ nonostante le polemiche sull’eccessiva presenza di droga e di sesso nel film. Interpretato da Leonardo Di Caprio e tratto dal memori di Jordan Belfort, The Wolf Of Wall Street racconta la dissoluta ascesa di un broker (Belfort) nel mondo della finanza. In Italia lo vedremo il 23 gennaio.