Ci siamo occupati di Leo Ortolani giusto questa mattina (per lo spiacevole caso delle vignette “rubate” dal Corriere della Sera per un’operazione editoriale in favore di Charlie Hedbo) ed eccoci a parlare ancora del celeberrimo creatore del personaggio di Rat- Man.

Il topo mascherato dei fumetti di Ortolani sarà infatti protagonista di una saga, corrispondente ai numeri 106-107-108 della serie regolare, dedicata al telefilm The Walking Dead, uno dei prodotti maggiormente di successo della storia della serialità televisiva americana.

Tra l’altro The Walking Dead, per coloro che non lo sapessero, è tratto dall’omonimo fumetto nato nel 2003 a opera di Robert Kirkman, il quale è ancora a lavoro sulle storie di un mondo completamente devastato da un’apocalisse zombie.

I tre albi, ognuno comprendente due storie, saranno presentati durante un evento speciale denominato La notte dei ratti viventi, che si terrà sabato 17 gennaio presso il Panini Store di Bolgona, e al quale parteciperà ovviamente l’autore Leo Ortolani. Il primo numero sarà poi in edicola a partire da giovedì 22 gennaio.

Il fumetto Rat-Man, uno dei più apprezzati e longevi dell’editoria a fumetti italiana, ha da sempre utilizzato riferimenti all’attualità politica e culturale, realizzando parodie e prese in giro anche molto complesse di film, fumetti e romanzi.

In questa nuova saga Ortolani immagina un mondo quasi ideali, in cui sono scomparse le automobili, i cellulari, le malattie, lo stress e la stessa morte: ormai sono tutti zombie, morti viventi, impegnati a trascinarsi e a mangiare. Anche il protagonista ha subito la stessa sorte e ha dimenticato il proprio passato, ma in lui inizia a nascere il dubbio che l’esistenza sia qualcosa di più. Per questo motivo indosserà la famosa maschera gialla con le orecchie da roditore, simbolo di Rat-Man.

Foto: Panini Comics – Leo Ortolani