Piero Pelù, anche quest’anno, farà parte del team di coach che seguirà le promesse della musica italiana a The Voice of Italy 2. Questa mattina, durante la conferenza stampa indetta per presentare ufficialmente il programma (LEGGI QUI TUTTO CIO’ CHE E’ STATO DETTO DURANTE LA CONFERENZA), il rocker toscano ha fatto una chiacchierata con noi di Leonardo.it, rivelandoci alcuni dettagli sulla seconda edizione di The Voice e sui suoi progetti futuri.

Ecco la nostra intervista a Piero Pelù.

Come sarà The Voice quest’anno rispetto alla prima edizione?

“Non so nulla di ciò che accadrà, è un programma che non guarda in faccia nessuno, proprio come durante le Blind Audition. E’ imprevedibile, ci saranno delle bellissime sorprese. E’ inutile cercare di mettere dei paletti a questo programma perché il bello di The Voice è proprio questo: non avere schemi. E’ un programma molto rock(LEGGI QUI LA NEWS SUL SUO ULTIMO SINGOLO, “STO ROCK”).

Come anticipato durante la conferenza stampa, The Voice quest’anno sarà ancora più social della passata edizione. Com’è il tuo rapporto con i social network? Sei tu a gestire le tue pagine Facebook e Twitter?

“Io con i social mi sto abituando a convivere anche se preferisco sempre i rapporti diretti con le persone. Nella mia pagina Facebook l’ho scritto: non dedico più di un’ora e mezzo al giorno alla gestione dei social, più che altro perché si rischia di perdere il contatto con la realtà. Facebook lo gestisco io, mentre su Twitter ho delle persone che mi aiutano. Sono contento che The Voice sia più tecnologico quest’anno, potremo sfruttare questo tipo di comunicazione per trasmettere meglio le nostre emozioni e i giochi del programma”.

Le Blind Audition, le audizioni durante le quali i coach scelgono i componenti della loro squadra giudicandoli esclusivamente per la loro voce, hanno già avuto luogo. Ci sono già stati dei concorrenti che ti hanno emozionato?

“Sono davvero tanti, sia nella mia che nelle altre squadre. Questo non farà che aumentare la suspance del gioco”.

Tra i tuoi colleghi chi è quello che ti darà più filo da torcere?

“Tutti e tre, purtroppo. Ognuno di loro ha una squadra davvero forte”.

Il 5 aprile partirà il ROCK IDENTIKIT tour, puoi darci qualche anticipazione? (LEGGI QUI TUTTE LE DATE DEL TOUR DI PIERO PELU’).

“Si! Sarà un tour davvero potentissimo. Farò solo 4 date, Roma, Padova, Milano e Firenze, ma l’energia di 20 date sarà concentrata in questi 4 concerti. Quando venite li ragazzi tenetevi forte, sarà un’emozione davvero potente!”