Poco meno di un’ora e partirà la prima puntata del Live Show di The voice Italia, le quattro squadre sono schierate, i coach sono pronti e carichi a supportare i loro concorrenti. Per questa nuova fase, il talent show non dovrebbe avere problemi di ascolti anche se rimane una concorrenza agguerrita di Rai1 con la fiction che ‘Dio ci aiuti’. Sul fronte Mediaset, invece, c’è una completa resa nella guerra di ascolti, sepolta l’ascia di guerra, Canale 5 schiera un film con Ficarra e Picone.

La fase dei Live Show di The voice Italia, ognuna per la propria edizione del format, all’estero ha sempre ottenuto grandi ascolti, soprattutto nella prima puntata, spinti dalla curiosità. Per fare qualche esempio, nel Regno Unito è stata seguita da oltre 10 milioni di telespettatori, con un lieve calo nelle successive puntate. Negli Stati Uniti, addirittura, ha superato i 12 milioni, pressochè stabili nelle successive puntate. Successo anche in Spagna e Germania, anche se con risultati sicuramente meno eclattanti.

Vedremo che cosa succederà in Italia. Nell’attesa della diretta della prima puntata del Live Show di The voice Italia, date un’occchiata al regolamento e al meccanismo del talent show ed i nomi dei concorrenti che compongono le squadre dei 4 coach. Ospiti, come già sappiamo, Patti Smith e Biagio Antonacci.

A fra poco con la diretta.

Eccoci! Si parte con Fabio Troiano molto elegante, solito riassunto delle precedenti fasi e viene presentata la webroom con la Di Domenico. Arriva il momento corale dei giudici che cantano con la signora del rock, Patti Smith.

Noemi canta come previsto L’amore si odia, il pubblico si agita, le stecche non si contano. Per Troiano sono stati bravissimi. Mah.

La prima ad esibirsi per il team di Noemi è Chiara Furfari con ‘I’m yours’. La sua esibizione non eccelle sicuramente, anche se per la Carrà ha presenza scenica.

Molto bravo, invece, Flavio Capasso in ‘Seven Nations Army’. Ancora una volta sono tutti buonisti, complimenti a destra e manca.

Silvia Caracristi canta ‘Un’estate fa’, versione ridotta al minimo sindacale. Silvia Capasso canta ‘Try’ di Pink, voce stupenda, il pubblico è tutto in piedi. Troiano dice alla Pelù ‘hai una gran canna’. Ha urlato un po’, ma è stata una bella esibizione.

La preferita del televoto è stata Silvia Capasso, la sua compagna fa promozione fra il pubblico. Ora tocca a Noemi fare la scelta. La ‘persona più adatta ad attraversare questo viaggio’ con lei è Flavio Capasso. Ironia della sorte, passano i due Capasso.

Entra in gara il team di Raffaella Carrà. Troiano apre il televoto.

Medley evergreen con i suoi ragazzi che ha preparato per correre lungo il percorso verso la finale, racconta la bionda Raffa. A 70 anni suonati c’è proprio da dire ‘Raffaella tutta la vita’, energia da vendere, ma dovrebbe togliere quel guantino di pelle. La Di Domenico intervista i due che hanno passato il turno, e legge un cinguettio che dice che ha ballato sfrenato sul divano. Cè da crederci!

Michelle Pereira, indomabile di carattere, canta ‘Beautiful’ della Aguillera. Brava, bravissima! ‘Jaka’ (forse si scrive così) dice Pelù per farle un complimento in lingua dello Shri Lanka, sua paese d’origine. Esibizione comunque potente.

Secondo cantante in gara Manuel Foresta, una versione assolutamente personale di ‘Ma che tempo fa’ appartenuta a Nada illo tempore. Lui ama la musica italiana, ecco spiegato il motivo del brano anni ’60. Ma è altissimo, quasi due metri, caspita! Il timbro è davvero particolare.

Ha solo 19 anni l’esplosiva Stefania Tasca, Carrà la definisce la più internazionale fra i suoi concorrenti. Canta ‘Domino’, un pezzo non facile da interpretare. Balla anche lei e si scatena sul palco. L’esibizione non mi ha fatto fare salti di gioia, ma non è male per gli amanti del genere. Per Pelù è una James Brown in gonnella (???).

L’ultima cantante del team di Raffaella Carrà è Paola Licata e canta Non sono una signora di Loredana Bertè, la canterà nello stesso modo grintoso? No, non ci siamo neanche un po’! L’abbigliamento rock non serve, le manca la grinta ma, sottolinea Raffaella, era abbastanza arrabbiata per il suo carattere tranquillo.

Troiano ricorda i codici del televoto. Ma non c’è pubblicità stasera?

Il televoto premia Manuel Foresta che piange a dirotto. Raffaella Carrà sceglie Stefania Tasca, ma come si fa a lasciare a casa la Pereira?

Pubblicità.

Grandi applausi per Biagio Antonacci ma deludente l’esibizione con i problemi tecnici. Chiede di ripartire, ma i professionisti non sono quelli che vanno avanti comunque?

Scende in campo il team di Piero Pelù, primo ad esibirsi Timothy Cavichini, il bello della situazione. Canta ‘Senza parole’ di Vasco Rossi. Beh! Come dice Vasco ‘e va bene così’. Pelù dice che è una soprattutto una brava persona e lo propone come segretario del Partito Democratico.

Per fortuna c’è Pelù, viene da dire, che vivacizza la serata. Tocca a Giulia Penza, la più giovane del team.della squadra. Canta Zombie che è considerato l’inno della guerra in Irlanda. E’ entrata nel pezzo nonostante la sua giovanissima età.

Troiano fa notare che i giudizi dei coach sono sempre troppo buonisti, Pelù sostiene che siano i cantanti troppo bravi per criticarli. Bisognerà spiegare ai coach che è stucchevole, fastidioso e risulta essere molto falso.

E’ il turno di Danny Losito, non è più tanto ragazzino ma è comunque molto in gamba. Dovrà cantare ‘Si è spento il sole’ di Celentano. Peccato, il pezzo lo ha decisamente penalizzato nonostante Pelù voglia farlo passare per creativo.

Pubblicità.

Sale sul palco l’ultimo talento di Pelù, Marica Lermani che canta ‘Diavolo in me’ di Zucchero. Esibizione piuttosto vivace. Pelù annuncia che ci saranno gli inediti, Cocciante fa una crociata a favore degli autori dei brani che devono essere maggiormente tenuti in considerazione, troppo spesso si fa confusione fra autore e cantante.

Torna anche Carolina Di Domenico e annuncia che Foresta è il più twittato. Arriva il risultato del televoto, il pubblico salva Timothy Cavicchini (risultato quasi scontato quasi ‘ormonoso’), Pelù. invece, sceglie chi ha più esperienza, cioè Danny Losito, e bravo Pelù.

Torna Biagio Antonacci che è d’accordo con Piero Pelù, questi ragazzi devono scrivere per tirare fuori la loro anima. Per lui medley dei suoi successi, diciamo che c’è qualche stonatura.

Difficile capire perchè Troiano voglia a tutti i costi far confessare a Riccardo Cocciante di essere molto teso. Non sembra esserlo se non per i suoi ragazzi che devono cantare.

Pubblicità.

Il primo del team di Cocciante è Francesco Monti che canta ‘You are beautiful’. Niente di particolare, ma non è male

Continua la gara per Giulia Saguatti, appena salvatasi da un tumore, la musica per lei è una terapia. Canta ‘Skyfull’ di Adele. Troiano ricorda a Peù che in precedenza aveva dichiarato che la ragazza fosse tanto dolce da volerla mordere. Il rocker risponde che prima bisognerebbe cominciare a leccarla. Frase a luci rosse, data l’ora si può.

Tocca a Lorenzo Campani, Insieme a te sto bene di Lucio Battisti. Un bel brano del cantautore scomparso che era considerata una delle minori del suo repertorio. Ha una presenza scenica sicuramente notevole ed una voce molto ben impostata.

Ultima cantante del team di Cocciante è Jessica Morlacchi, ‘I say a litlle prayer il brano presentato.

Arriva il verdetto del televoto, passa alla fase successiva di The voice Italia Lorenzo Campani, meritatissimo, commosso si butta in ginocchio. Cocciante vuole salvare Giulia Saguatti.

Pubblicità e poi i saluti.

Fabio Troiano è sul palco con i vincitori della prima puntata di The voice Italia Live Show, ci aspettavamo di più?

Facciamo il riassunto:

Per Noemi: Flavio Capasso e Silvia Capasso.
Per Raffalla Carrà: Manuel Foresta e Stefania Tasca.
Per Riccardo Cocciante: Lorenzo Campani e Giulia Saguatti.
Per Piero Pelù: Timothy Cavicchini e Danny Losito.