Ultime ore di attesa per il nuovo talent show di Rai Due, tutti concordi i giudici nel definirlo completamente diverso dagli altri.

É ormai questione di ore e si apriranno le porte del nuovo talent di Rai Due The voice Italia che desta molta curiosità. Inconsueto il modo in cui i giudici sceglieranno i talenti da seguire, ascolteranno solo la loro voce così da non farsi influenzare da look o altro. Su una cosa sono concordi tutti i giudici, The voice Italia è diverso da qualsiasi altro talent.

Alle dichiarazioni di Raffaella Carrà e Riccardo Cocciante, si aggiungono ora quelle degli altri due giudici, Piero Pelù e Noemi, entrambi intervistati dal settimanale Tv Sorrisi e canzoni. Il rocker Piero Pelù aveva avuto modo di parlarne anche ospite di Victoria Cabello a ‘Quelli che’, al settimanale racconta che insegnerà “l’originalità è il valore che cercherò di trasmettere ai ragazzi della mia squadra”.

Punta molto sull’originalità, bisogna essere buoni interpreti personalizzando quel che si canta “… non emulare quello che già altri hanno fatto”. Pierò Pelù non considera The voice Italia un talent, ma un “live show musicale dove il cantante si esibisce con una band di alto livello e un’orchestra”.

Infine, per Pierò Pelù Raffaella Carrà è ‘materna e ironica’, Riccardo Cocciante ‘competente e determinato’, Noemi fresca e sorprendente. Al suo fianco ci sarà come consulente Cristano Godano dei Marlene Kuntz.

Anche Noemi dice la sua su The voice Italia, il ruolo di giudice è per lei del tutto nuovo, nata ad X Factor, questa volta sta dall’altra parte. Nell’intervista spiega che tipo di coach sarà:

Voglio entrare in empatia con quelli del mio gruppo e affiancarli per renderli più forti. Per me, che ho una carriera più breve rispetto ai colleghi, sarà forse più difficile, ma sono superconvinta che possa essere utile anche a me.

Noemi ha scelto come consulente Mario Biondi:

E’ fantastico e umile nonostante il grande successo. Ha fatto gavetta sputando sangue. Un grande esempio.

Per il resto, Noemi ha elogi da dispensare anche per i colleghi di The voice Italia:

Raffaella Carrà è appassionata, moderna e frizzante. Riccardo Cocciante è solido e desideroso di trasferire la propria esperienza. Piero Pelù carismatico, rockettaro e impavido.