Puntata ricca di ospiti a The voice Italia Live Show questa sera, come da anticipazioni, ci sarà la rock band Bastille, che impazza in queste settimane in radio con il singolo ‘Pompei’. Per la musica di casa nostra, invece, Marco Mengoni, che partirà subito dopo per la Svezia a rappresentare l’Italia all’Eurofestival, ed Edoardo Bennato.

Le anticipazioni della terza puntata di The voice Italia non raccontano molto ma ci aspettiamo che qualche duetto potrebbe anche scapparci. Al centro della puntata, come sempre, c’è la gara vera e propria, questa sera ci saranno ancora quattro eliminazioni. Il regolamento non cambia, due cantanti saranno salvati dal televoto e uno, tra i due rimasti, sarà salvato dal proprio coach.

I 16 cantanti rimasti in gara a The voice Italia Live show sono:

Team Raffaella Carrà: Veronica De Simone, Emanuele Lucas, Stefania Tasca e Manuel Foresta (leggi l’intervista esclusiva).

Team Riccardo Cocciante: Mattia Lever, Elhaida Dani, Giulia Saguatti e Lorenzo Campani.

Team Noemi: Giuseppe Scianna, Diana Winter, Flavio Capasso e Silvia Capasso.

Team Piero Pelù: Francesco Guasti, Cristina Balestriere, Danny Losito e Timothy Cavicchini.

Sono le 21,03 e Fabio Troiano introduce la nuova puntata di The voice Italia, da questa sera, dice, ci sarà più tensione per tutti. Parte il solito riassunto di inizio puntata con il percorso dei cantanti nelle loro rispettive squadre.

I giudici entrano in studio e con loro il primo ospite internazionale, vale a dire i Bastille, in esclusiva per The voice Italia.

Si entra nel vivo della gara, il primo team è quello di Noemi, dopo un elogio alla sua squadra. Il mio preferito di questa sqyadra è Giuseppe Scianna. Rompe il ghiaccio Silvia Capasso, spettacolare nella scorsa puntata. Canta ‘Tutti i brividi del mondo’ di Anna Oxa. Sorpresona, la compagna di Silvia fa irruzione sul palco per abbracciarla, a lei dedica il brano. Voce sempre potente ma forse meno adatta a lei.

Giuseppe Scianna, il timido toscano che ha ‘la Maremma nel cuore’, ha detto di lui Pelù, canta la stupenda ‘La cura’ di Battiato. Noemi dice che non cerca la personalizzazione a tutti i costi, ma il brano è molto impegnativo, fare il paragone è inevitabile. Peccato, ha sbagliato l’attacco. Pelù vuole dedicare il brano a Peppino Impastato, ucciso 35 anni fa dalla mafia e a tutte le vittime di terrorismo e mafia. Bravo Pelù!

Diana Winter vuole far ballare tutto il pubblico, dice Troiano. ‘Eppur mi son scordato di te’ è il brano, lo cantava Battisti un immemorabile tempo fa. Niente di eccezionale.

Siamo arrivati alle 21,33 e c’è la pubblicità.

L’ultimo in gara del team Noemi è Flavio Capasso, il Cavani di The voice Italia, dicono su Twitter. Canta un pezzo molto d’impatto, ‘Virtual insanity’. Simpatiche le treccine, Carrà si complimenta per aver cantato anche con il corpo, bella anche la coreografia.

Come annunciato da Troiano ogni squadra farà un omaggio al loro cantante, Noemi ed il suo team scelgono Amy Winehouse. Su Twitter si scatenano i commenti sulle pettinature. Nel frattempo si chiude il televoto.

Pubblicità.

Il pubblico a casa salva Silvia Capasso e Giuseppe Scianna, adesso tocca a Noemi che preferisce Diana Winter dopo un discorso sfiancante.

Il secondo team è quello di Riccardo Cocciante. Il primo cantante in gara è Giulia Saguatti che canta ‘Sweet dreams’, un grande pezzo. Più che cantare, urla ma il coach è entusiasta.

Elhaida Dani è fra le preferite per la vittoria di The voice Italia, questa sera canta ‘Nessun dolore’, ed è ancora Battisti. Esibizione decisamente energica.

Finalmente arriva Lorenzo Campani per lui Cocciante ha scelto ‘Pride – In the name of love’ degli U2. La sua esibizione non è affatto deludente.

Singolare notare che con Noemi si sono dilungati molto, con Cocciante hanno accorciato i tempi drasticamente. Comunque sia, scende in campo il giovanissimo Mattia Lever che canta ‘Meraviglioso’ di Domenico Modugno. Per avere solo 16 anni, è riuscito ad interpretare il brano a metà strada fra l’originale e la versione dei Negramaro.

L’omaggio musicale del team di Cocciante è per i Beatles, intanto continua il televoto. Arriva la busta con il verdetto, il pubblico sceglie Mattia Lever, ed era più che prevedibile, e Elhaida Dani. Situazione difficilissima per Cocciante, speriamo che scelga Lorenzo Campani perchè davveri lo merita. Anche lui fa un lungo discorso, augura tanta fortuna a chi uscirà, interviene la Carrà che gli suggerisce di scegliere l’artista che ritiene più in grado di affrontare la gara futura. Perfetto, va avanti Lorenzo e non poteva essere diversamente.

Stranamente sembra non esserci molto feeling questa sera fra Carolina dalla webroom e Troiano, Calà da Twitter fa sapere il suo dissenso per l’eliminazione di Giulia Saguatti. Intanto, lei è stata bruscamente stoppata per lasciare spazio a Marco Mengoni e per non sentire i commenti negativi su di lui.

Pubblicità.

Raffaella Carrà presenta il suo team. Il primo cantante in gara è Manuel Foresta, il più votato dal pubblico la settimana scorsa. Canta un classico di Elvis Presley ‘Love me tender’. Ha la voce da maschione, ma è un ragazzone, dice Pelù. Bravo sia nella fase melodica che rock. Bravo!

Veronica De Simone, mai più lacrime, solo sorrisi dice la ragazza. Canta ‘Cuore’ di Rita Pavone. Questa sera ci sono molti classici della musica italiana. Veronica si sta innamorando di qualcuno, ma non è un uomo, è sè stessa. Pura filosofia.

Pubblicità.

Riprende la gara con Stefania Tasca, il suo percorso non è sempre stato roseo, deve cantare ‘Moondance’. Ultimo del team è Emanuele Lucas che ha imparato anche a fare lo showman. Canta ‘Baila Morena’ di Zucchero. Simpatico questo ragazzo, vivace e, perchè no, bello, ha fatto ballare tutto lo studio.

Raffaella Carrà canta con il suo team ‘We are family’, perchè cos’ pensa di essere con i suoi ragazzi. Sul palco anche Troiano e Carolina. I tweet sul team Carrà sono infiniti. Arriva la busta del televoto che promuove Manuel Foresta e Veronica De Simone. Raffaella Carrà sceglie Emanuele Lucas.

Sul palco si materializza un chitarrista, Troiano invita sul palco Piero Pelù e, come era prevedibile, spunta anche Edoardo Bennato, il maestro del rocker, come lui stesso aveva detto. Pelù dimentica le parole di ‘Capital Uncino’, ma non dimentica di alzare il dito medio a favor di telecamera.

E’ il momento del team di Piero Pelù. Il primo cantante a salire sul palco è Danny Losito con ‘Roxanne’ dei Police. Sembra invasato, forse un tantino esagerato ma è il ‘cavallo pazzo’ di Piero Pelù.

Pubblicità.

Francesco Guasti canta ‘Musica ribelle’ di Eugenio Finardi, Pelù lo aveva scelto per la sua anima rock. Viene mandata in onda la puntata delle audizioni al buio nella quale se lo erano conteso il rocker e la Carrà. All’epoca Pelù aveva simpaticamente detto che non c’è bomba senza miccia, e lui era la miccia …

Penultimo cantante è il bel Timothy Cavicchini, sa di essere bello e su questo conta molto. Ciò non toglie che lui abbia un bel talento. ‘Rag dog’ è il brano puro e duro rock che canta. A suonare con lui sul palco il chitarrista di Ligabue, (capitan Fede) Federico Poggipollini..

Ultima cantante è Cristina Balestriere che canta ‘In altro mare’. In attesa del televono, ritorna Edoardo Bennato.

E’ arrivato il verdetto del televoto, il pubblico ha scelto Cristina Balestriere e Timothy Cavicchini. Piero Pelù inizia un discorso giustificare l’liminazione che andrà a breve a fare. Detto questo, fa il nome di Fracesco Guasti.

E’ finita la tera lunga puntata di The voice Italia Live show. Buona notte a tutti.