Uscirà al cinema nei giorni 30 e 31 ottobre 2012, in concomitanza con la festa di Halloween, la riedizione del film-musical The Rocky Horror Picture Show, a trentasette anni di distanza dall’originale (datato 1975).

La regia del film musical è affidata al genio di Jim Sharman, mentre nel cast ci sarà Susan Sarandon. L’attesa è alle stelle. In alcune città italiane questo importante pezzo della cinematografia a cavallo tra anni settanta e ottanta continua ininterrottamente ad avere successo negli anni. Si pensi, per comprendere la fama di cui gode, che a Milano The Rocky Horror Picture Show è stato proiettato per anni presso il Cinema Mexico. Gli spettatori si presentavano in sala vestiti a tema. Lo stesso è accaduto a Berlino e in molte città americane.

Curiosità: The Rocky Horror Picture Show non prevede un doppiaggio, ma è interamente in lingua inglese, coi sottotitoli in italiano. L’edizione restaurata ha goduto di alcuni miglioramenti dal punto di vista audio e video. L’audio è digitale olofonico 7.1, mentre il video è in Hd.

A narrare la trama del film è Charles Gray, un criminologo. Gray racconta con la tecnica del flashback le vicende di due sposini casti, Janet Weiss e Brad Majors (interpretati da Susan Sarandon e Barry Bostwick), che si perdono in una notte piovosa tra i boschi per via di un guasto all’auto. Da lì in poi l’avventura spettrale ha inizio. Janet e Brad sono ospitati in un castello macabro, accolti da un maggiordomo deforme (Riff-Raff), da Frank’n’Furter (interpretato da Tim Curry). Frank’n’Furter è uno scienziato travestito, bisessuale, istrionico, lunatico ed entusiasta.

Cosa succederà? Scopritelo andando al cinema a vedere questo entusiasmante film – musical.