Sarà “The Reclutant Fundamentalist” il film che inaugurerà la 69° edizione della Mostra del Cinema Di Venezia.

Il film, una thriller politico, è diretto dalla regista indiana Mira Nair, già Leone d’oro alla Mostra di Venezia del 2001 con “Monsoon Wedding”.

The Reclutant Fundamentalist” è una produzione India-Pakistan-Usa ed è tratto dall’ omonimo romanzo di Mohsin Hamid, bestseller internazionale tradotto in 25 lingue. Il film è presentato fuori concorso e verrà proiettato nella Sala Grande del Palazzo del Cinema la sera del 29 agosto.

Il protagonista è un giovane ragazzo pakistano che lavora a Wall Street. La sua vita, come quella di tanti altri ragazzi pakistani, verrà sconvolta con l’attacco alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, una tragedia che ha colpito tutti gli americani ma anche tutti coloro che sono scappati dal loro paese per realizzare il grande sogno americano.

Il direttore della Mostra di Venezia ha commentato così la sua scelta del film di apertura:

La kermesse del Lido è lieta di ospitare nella serata d’apertura un film che propone numerosi spunti di riflessione. E’ una scelta che sottolinea il ruolo crescente della creatività femminile in tutti gli ambiti della cultura e della società contemporanea. Mira Nair ha realizzato un’esemplare trasposizione cinematografica di un romanzo che affronta il tema, di grande attualità, dei fondamentalismi di ogni ispirazione e natura. Con sensibilità, acutezza e notevole senso dello spettacolo, la regista persegue una difficile scelta di campo, ispirata da profonde motivazioni etiche e morali che, pur scegliendo di confrontarsi con la realtà, ne rifiutano i compromessi e le aberrazioni.