Il 25 Aprile lo spin-off di The Vampire Diaries quarta stagione, The Originals, ha preso il via, configurando le storyline che vedremo nella serie tv dedicata a Klaus (Joseph Morgan) e i suoi fratelli, i vampiri originari. Vediamo insieme di cosa si tratta in questa recensione del primo episodio!

Il 25 Aprile è arrivato e ormai passato e finalmente il pilot di The Originals, lo show con protagonista Klaus, Elijah e Rebekah di The Vampire Diaries ha visto la luce. C’era molta aspettativa su questa nuova serie tv, che, sin dalle prime conferme, si sperava potesse diventare un successo come lo show di Elena&Co. Dopo la messa in onda del pilot all’interno della normale programmazione di TVD, The Originals ha finalmente ottenuto il risultato che desiderava: è stato promosso e avrà una collocazione tutta sua nel palinsesto della CW.

Che si tratti di uno spin-off dedicato a uno dei personaggi più forti e apprezzati dello show senz’altro lo saprete. Ma cosa può aggiungere di nuovo alla storia dei vampiri originari che abbiamo già visto sviluppata all’interno della terza e quarta stagione di TVD questa nuova serie?

Sicuramente il cambio di location – da Mystic Falls (che ormai ha organizzato tutti i balli per i fondatori che poteva) a New Orleans – giova al ritmo: la volontà degli sceneggiatori è quella di mettere in luce la vivacità di questa città che lo stesso Klaus ha contribuito a costruire insieme alla sua famiglia. Attirato dalla minaccia di una congiura di streghe a suo danno, Klaus lascia Mystic Falls e va a trovare Marcel, un protetto che ha lasciato a capo della città, trovandola trasformata e senz’altro peggiorata.

Il clima per tutti quelli che vivono nel regno di Marcel è di terrore: gli umani e i lupi mannari sono banditi dal suo quartiere, le streghe non possono praticare la magia. E c’è davvero una congiura alle spalle di Klaus, anche se le streghe vogliono solo attirare la sua attenzione per metterlo dalla loro parte e liberarsi di Marcel. E per fare questo, useranno Haylie, il lupo mannaro con cui Klaus aveva trascorso una notte di sesso.

The Originals funziona, soprattutto perché il protagonista è un bel personaggio, ricco di molte sfaccettature. Niente che gli amanti di TVD non avessero già visto, soprattutto nel minutaggio dedicato a lui e Caroline, il suo punto debole. Eppure l’umanità di Klaus, che è ciò che più ci interessa vedere, risulta più gradevole della ricerca di quella di Elena, che, nelle retrovie, almeno in questa puntata, continua imperterrita la sua vita senza emozioni.

Klaus e la sua famiglia sono dei bei personaggi, così come la stessa Katherina Petrova (Nina Dobrev), per lungo tempo bistrattata e ora tornata in scena e impegnata in una relazione con Elijah.

Dato che The Originals è stato rinnovato, vediamo come e dove andrà a parare la storia di Klaus, considerato che in TVD non possono certo lasciarlo andare così: credo che saranno previste nuove incursioni dei personaggi del primo show in questo spin-off, soprattutto perché l’umanità di Klaus è fortemente legata ai sentimenti che prova per Caroline, che però è rimasta a Mystic Falls.

Questo intricato groviglio di personaggi mi fa però dire una cosa: TVD non sarà certo una serie tv di qualità, almeno per quanto riguarda gli aspetti tecnici e la recitazione, però riserva sempre molte sorprese (e una, molto grossa, l’avrete guardando il pilot di The Originals) e non annoia (quasi) mai. Una cosa che non si può dire di altre serie tv molto più quotate e apprezzate dai critici!