The last ship è il titolo della nuovissima serie tv che a partire dal 12 settembre animerà la prima serata di Italia 1. Un telefilm che ha già colpito positivamente il pubblico americano e che, per pura coincidenza, tratta un tema particolarmente attuale e di interesse mondiale. In The Last Ship viene infatti immaginato un virus pandemico, molto simile a quello dell’Ebola, che decima la popolazione mondiale all’80%.

Il virus killer in questione può essere combattuto solo dall’equipaggio di una nave della Marina con a bordo 217 membri, impegnati nella ricerca del vaccino. Eric Dane, il famoso Dottor bollore di “Grey’s Anatomy“, è al timone di una delle serie-sorpresa del momento, già confermata per la seconda stagione in Usa. Rhona Mitra, già famosa e apprezzata dal pubblico per essere stata colei che ha dato “forme” alla Lara Croft del videogioco best-seller “Tomb Raider”, interpreta la scienziata che funge da contraltare femminile del capitano protagonista. Nel curriculum della Mitra, però, ci sono anche la musica e una piccola parte di carriere dedicata all’arte di “modella”: due dischi solisti prodotti da Dave Stewart degli Eurythmics, una copertina di Playboy e la presenza in tutte le classifiche delle attrici più sexy.

Tra gli altri volti noti della serie anche Adam Baldwin noto per il ruolo di Jayne Cobb in Firefly, di Animal in Full Metal Jacket, e di John Casey nella serie televisiva Chuck. La serie è firmata da Michael Bay, regista-produttore della cine-saga sbancabotteghini di “Transformers”. La Marina americana ha dato il benestare per le riprese a bordo delle sue navi. Prima dello scoppio dell’ultima epidemia di ebola Brian Lowry su Variety ha commentato: “Eric Dane si candida ad essere il nuovo John Wayne in una serie apocalittica sulla paranoia di un virus pandemico”. Non è la prima volta che una serie televisiva riesca ad anticipare alcune realtà del nostro presente: prima tra tutti Person Of Interest” che ha trattato il tema del “Datagate” e che sarà in programmazione proprio su Italia 1 dall’8 settembre.

Foto ufficio stampa