Se vi manca Carrie Bradshaw, forse The Carrie diaries non fa per voi. Ma se vi manca una serie da guardare per l’estate, allora sintonizzatevi su Mya il 20 giugno: il prequel di SATC arriva in Italia!

Io ho promosso a pieni voti le avventure della giovane Carrie a Manhattan sin dalle prime battute (qui trovate cinque buoni motivi per seguire questa serie tv): mi sono fatta prendere subito dal clima rilassato, dolce, quasi, che si respira nello show con la giovane (e deliziosa: questo l’ho capito solo intorno alla quarta puntata ) AnnSophia Robb nei panni glamour e super ambiti della giovane giornalista di Sex And The city.

Se vi aspettate l’atmosfera frizzante del serial HBO che ha ipnotizzato per anni le giovani donne di tutto il mondo, non è in The Carrie Diaries che la ritroverete, perché sì, di sequel si tratta, ma la rete è un’altra (The Cw, quella dei teen drama supernatural come The Vampire Diaries, dunque molto politically correct) e dunque anche i toni sono diversi. Di sesso si parla, ma più alla Dawson’s Creek che alla SATC e non è detto che sia un male; Manhattan è ancora protagonista, e l’ascesa della giovane Carrie tra lo stage a Interview magazine, i primi battiti del cuore, le amicizie glamour e i drammi scolastici non è poi così spiacevole da guardare.

In più, parliamo degli anni ’80: la ricostruzione dei look e dell’atmosfera pop di quegli anni è assolutamente ben ricostruita e, se siete figli di quella generazione, rimpiangerete le spalline e le paillettes, e una Madonna in grande forma.

La novità è che The Carrie Diaries seconda stagione, dopo vari tentennamenti, si farà e che in Italia la serie tv arriva in versione doppiata su Mya, dal 20 giugno. Se volete tuffarvi nelle avventure della giovane Carrie, non perdete l’appuntamento!