Chi è il musicista mascherato – una versione pop dell’Uomo Ragno – che si è esibito sul palco dell’Ariston accanto a Raphael Gualazzi.

Di lui il pubblico sa poco, il nome d’arte, The Bloody Beetroots – alla lettera “barbabietole sanguinanti” -, e che ha una presenza scenica impattante, se dobbiamo dirla tutta non proprio Sanremese.

The Bloody Beetroots è il nome del progetto che fa capo a Sir Bob Cornelius Rifo. Di lui sappiamo che viene da Bassano del Grappa ed è nato nel 1977, anno che lui stesso si è tatuato sul petto.
È un musicista di formazione classica – ha studiato chitarra per anni – che ha trovato la sua popolarità nella produzione di musica elettronica con un sound che varia dal punk rock alla new wave degli anni ’80, fino alla techno e all’acid house.

E’ nel 2006 che fonda The Bloody Beetroots, progetto che ottiene il sostegno di producer importanti e, con i singoliWarp 1.9 e Cornelius, dell’etichetta discografica Dim Mak di Steve Aoki, dj con cui ha effettuato una tournée negli Stati Uniti. Nel 2008, l’EP Cornelius viene incluso nella lista dei brani più scaricati a livello internazionale, la Top 100 International iTunes downloads.

Sir Bob si affianca ad altri musicisti, sempre in rotazione, variando il nome del progetto di volta in volta: Tommy Tea nei The Bloody Beetroots Dj Set, Edward Grinch, Battle, & Mad Harris nei The Bloody Beetroots – Death Crew 77 poi rinominati The Bloody Beetroots Live.
All’inizio del 2011, Edward Grinch viene sostituito da un altro batterista, Battle, con cui realizza il tour più celebre, The Church of Noise.

Il gruppo si esibisce in festival importanti: Festival Solidays a Parigi, MELT! Festival di Berlino, Extrema Festival di Eindhoven, Tomorrowland in Belgio, DURR Fest di Los Angeles, Electric Zoo a New York.

Ed ecco Sir Bob approdare al Festival di Sanremo 2014 con Raphael Gualazzi, che si è presentato con due brani “Liberi o no”, un mix tra gospel ed elettronica (clicca qui per vedere il video del live a Sanremo e leggere il testo) e “Tanto ci sei”.

The Bloody Beetroots si esibirà in Italia: il 28 febbraio allo Spazio 900 di Roma, il 1° marzo al Bolgia di Bergamo (per info Roby: 3283346536) e l’8 marzo al Muretto di Jesolo.