Piccolo giallo a Mediaset, di cui si saranno sicuramente accorti tutti gli spettatori dell’edizione delle 13 del Tg5 di ieri: la conduttrice Cristina Bianchino è stata “sostituita” in corsa dopo aver lanciato un servizio giornalistico.

Ma vediamo nello specifico come si sono svolti gli avvenimenti. Lo storico volto del telegiornale di Canale 5, che durante questi giorni è comparso regolarmente dietro la scrivania, è scomparso dopo aver lanciato un servizio riguardante l’arrivo su Venere dopo ben cinque anni della sonda spaziale Akatsuki.

Invece di tornare in studio la regia televisiva ha lanciato immediatamente un videoclip, trasmesso tra l’altro per l’intera durata del brano: si trattava della canzone Wight is Wight firmata dal cantautore francese Michel Delpech, morto proprio ieri 3 dicembre.

Al ritorno in studio a introdurre il nuovo servizio del Tg5 si trova però Matteo Berti, collega della Bianchino, il quale si scusa per il contrattempo ma non fornisce alcuna spiegazione ulteriore agli spettatori.

In rete le teorie a riguardo si sono sprecate, ma quella più ovvia, ovvero il verificarsi di un malore in diretta che avrebbe messo ko la giornalista, è stata confermata proprio da Clemente Mimun.

Nel pomeriggio, anche per rassicurare gli animi, è infatti arrivato un tweet del direttore, in cui si legge “Piccolo malessere per Cristina Bianchino durante il tg5 delle 13, ma ora sta bene. Grazie a chi si è interessato. Tutto ok!

E anche questo imprevisto del 2016 sembra essere stato scongiurato senza particolari problemi.