E’ stato il film “Terraferma”  a spuntarla fra i candidati italiani alla nomination Oscar.

Il candidato italiano all’Oscar per il miglior film straniero, scelto dalla Commissione istituita presso l’Anica, è infatti il film di Emanuele Ciarlese.

La pellicola gareggerà nella sezione dei film stranieri, dopo aver scalzato grandi nomi del cinema italiano come Nanni Moretti con il suo acclamatissimo “Habemus Papam”, Michele Placido, che con il suo Vallanzasca-Gli angeli del male non ha convinto la commissione e  Mario Martone con “Noi credevamo” .

La scelta non poteve però che essere questa visto che la pellicola ha vinto ricevuto molti consensi al Toronto Film Festival, dopo aver già convinto a Venezia dove il film ha vinto il premio della giuri.

Premiato anche dal Sngci con il prestigioso premio Pasinetti per aver portato all’evidenza del pubblico l’attuale e delicato tema dell’immigrazione.

Ora è quindi l’occasione di far si valere anche in terra americana e cercare cos’ di entrare nella cinquina che si contenderà il premio per il miglior film straniero.

Il regista d’altronde ha riferito di sentirsi casa in America, proprio per la capacità del suo popolo di essere curioso e ottimista.

La tematica trattata inoltre è condivisibile anche e soprattutto in un paese che ha vissuto per anni l’immigrazione di popoli alla ricerca del loro sogno americano.

Non possiamo quindi che augurare un in bocca al lupo a questa opera italiana.