Il Teatro Olimpico, uno dei più grandi e amati di Roma, riparte con entusiasmo per la stagione 2016-2017. Dopo il crollo di un palazzo attiguo avvenuto lo scorso anno l’attività teatrale era stata bruscamente interrotta ed era in forse la ripresa. Ma fortunatamente lo stop alle attività è durato meno del previsto e la stagione teatrale sta per ripartire. Ne è felice Lucia Bocca Montefoschi, Direttore Artistico e Amministratore Delegato, vera e propria anima delll’Olimpico, che ha dichiarato:

“Dopo i noti avvenimenti di gennaio siamo riusciti a venire fuori da una situazione di emergenza in tempi brevissimi. Oggi siamo felici diu presentare una nuova stagione con la consapevolezza di aver fatto del nostro meglio per onorare gli impegni presi con i nostri abbonati. Riapriamo con un cartellone festosissimo, come nel nostro stile, caratterizzato da generi diversi, ma sempre tenendo fede alla nostra vocazione di eccellenza. Per rispetto al pubblico abbiamo deciso di non aumentare i prezzi dell’abbonamento, malgrado la nostra situazione economica sia stata gravemente colpita dal danno che abbiamo subito. Speriamo in una forte risposta degli spettatori perché mai come quest’anno abbiamo bisogno di loro”.

E vedendo il cartellone presentato ieri a Roma dalla Bocca Montefoschi insieme a Giancarlo Magalli c’è da aspettarsi un ottimo riscontro da parte del pubblico. Tantissimi saranno infatti gli spettacoli da non perdere.

Comici

Ampio spazio avranno i comici: si parte con Teo Mammuccari il 26 ottobre con il suo “Ricomincio da Te…o” un one man show di una delle Iene più amate della TV che racconta tutto quello che Mammuccari ha vissuto in questi ultimi venti anni di vita e di carriera. Si prosegue il 15 novembre con un attore comico romano al suo debutto al Teatro Olimpico: Riccardo Rossi con il suo spettacolo “Così Rossi che più Rossi non si può”. Ad allietare invece le feste natalizie dei romani ci penserà Maurizio Battista, un vero e proprio mattatore che quest’anno, a partire dal 13 dicembre, porterà in scena il nuovo spettacolo “Che sarà” ricco di gag, battute irriverenti e scorci di vita quotidiana. Dal 18 gennaio 2017 arriva la nuova commedia di Pino Quartullo “La strategia del paguro, una divertente commedia a tre ricca di colpi di scena, menzogne e situazioni comiche.

pino_quartullo

Si prosegue nel nuovo anno con Francesca Reggiani in scena dal 28 febbraio con “Questioni di prestigio” uno spettacolo in cui approfondisce i temi di attualità attarverso monologhi sferzanti e le caricature che da sempre hanno reso popolare la comica romana.

francesca_reggiani

Dal 7 marzo invece torna Max Giusti, che proprio a causa del crollo aveva dovuto interrompere il suo spettacolo a gennaio scorso. Il comico torna con uno spettacolo coinvolgente e ricco di imitazioni di personaggi noti, da Maria De Filippo ad Antonino Cannavacciulo. A partire dal 31 marzo invece arriva in scena la coppia d’oro dell’ironia Max Paiella e Marco Presta che arrivano a teatro dopo il successo del Ruggito del Coniglio. Ultimo, ma solo in ordine cronologico, Max Giusti uno dei comici romani più amati nella capitale (e non solo) che da 16 maggio porta in scena sua comicità mai volgare e il suo ritmo incalzante.

Musica, danza e musical

Gli Animals Pinkfloyd portano in scena dal 24 settembre un tributo ai Pink Floyd con “Obscured by Clouds”, uno spettacolo imperdibile che ripercorre tutti i più grandi successi della band. Dal 6 ottobre invece va in scena ARIA – Arie barocche nell’aria, si tratta di uno spettacolo cross-over dove musica, danza e canto si mescolano. Poi a seguire dal 17 ottobre in scena Elena Bonelli in Gran Galà della Canzone Romana, la Gerardo Di Lella Pop Orchestra dal 20 ottobre, dal 3 novembre la Carmen secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio e dal 7 novembre  Greg and The Frigidaires con Claudio “Greg” Gregori e Luca Mjnardi che propongono un repertorio doo-wop.

Molto interessante anche la proposta musicale dei cinque artisti di Oblivion che con The Human Jukebox dal 6 dicembre realizzeranno dei mash-up musicali, parodie e canzoni strampalate rielaborando i brani dei grandi della musica italiana.

Per chi ama i grandi musical arriva in scena per la prima volta a Roma Jersey Boys, lo spettacolo campione di incassi a Broadway arriva all’Olimpico con la regia di Claudio Insegno, poliedrico e creativo fratello di Pino Insegno, che dal 22 novembre farà rivivere al pubblico la magia dei sueccessi musicali degli anni ’50 e ’70. Insegno sarà chiamato anche ad un’altra prova non banale, quella di portare in scena dal 7 febbraio La Febbre del Sabato Sera, grandissimo successo degli anni 70 con John Travolta.

Anche chi ama la grande danza sarà accontentato quest’anno dalle proposte del Teatro Olimpico, è stato rinnovato infatti per il settimo anno l’appuntamento con il Festival Internazionale della Danza di Roma dell’Accademia Filarmonica Romana e del Teatro Olimpico. Sarà il grande Miguel Angel Zotto ad aprire il Festival con lo spettacolo “Tango, Raices Argentinas” che dal 14 marzo farà apprezzare al pubblico le radici di una delle danze più sensuali al mondo. A maggio, il 3 e 4, invece salirà sul palco Aterballetto, compagnia italiana che presenterà le coreografie Words and Space di Jiri Pokorny e BLISS di Johan Inger.

miguel_angel_zotto

Ma non è tutto, nel cartellone di quest’anno ci sarà spazio anche per la magia, dal 26 gennaio infatti prenderà il via il gran galà dell’illusione Supermagic 2017 Prodigi che vedrà calcare le assi di legno ai più grandi prestigiatori internazionali.

Insomma un’offerta ricchissima che si potrà apprezzare con le formule di abbonamento a 5 o 7 spettacoli i cui prezzi sono rimasti invariati rispetto allo scorso anno. Tutte le informazioni sui prezzi e l’acquisto dei biglietti sono disponibili su TeatroOlimpico.it