La cantante Taylor Swift è caduta nel mirino degli hacker, destino ormai tristemente comune a molte celebrità.

Il pirata informatico – secondo il sito Tmz si tratterebbe del famigerato gruppo Lizard Squad – ha chiesto un’ingente somma di denaro alla voce di 1989, altrimenti verranno pubblicati degli scatti della ragazza, completamente nuda.

La richiesta, talmente tecnologica da aver previsto l’esborso in valuta virtuale Bitcoin, è arrivata prima sul profilo Twitter di Taylor Swift, dove sono comparsi dei messaggi che invitano i circa 51 milioni di fan della cantante a seguire i profili del gruppo Lizard Squad.

La Swift ha prontamente cancellato tutti i messaggi indesiderati e ha provveduto a ringraziare la collega Hayley Williams, leader dei Paramore, dal cui profilo è parte la segnalazione dell’intrusione.

I pirati si sono quindi spostati sulla bacheca Instagram della cantante, sulla quale hanno ripetuto le condizioni della loro minaccia.

Taylor Swift, fedele alla propria immagine da brava ragazza, ha allora risposto con un messaggio che non lascia speranze agli hacker: “Vi piacerebbe, vero? Divertivi con Photoshop, dato che non avete in mano nulla!

Gli hacker di Lizard Squad hanno rivendicato anche l’evidente down che aveva colpito Facebook qualche giorno, anche se sono stati smentiti dalla compagnia. Altrettanto dubbie le rivendicazioni riguardanti i network di gaming di Xbox e Playstation durante il periodo natalizio.

Sono invece in aumento le attività di ricatti informatici nei confronti della celebrità. Taylor Swift è solo l’ultimo esempio, basti pensare agli incidenti occorsi a Jennifer Lawrence e Kate Upton, i cui archivi fotografici su iCloud – in particolar modo le foto senza veli – erano stati resi pubblici qualche mese fa.

Foto: Infophoto