Taylor Swift ha deciso di acquistare i domini internet con il suo nome legati al mondo dell’hard. La star della musica pop-country si concede così al porno? Nient’affatto. L’obiettivo è semmai proprio quello opposto.

Per impedire il diffondersi di eventuali siti di natura pornografica legati al suo nome, Taylor Swift ha pensato bene di comprarli. La popstar si è quindi impossessata dei domini web TaylorSwift.adult e TaylorSwift.porn. Una nuova mossa con cui la cantante si conferma la diva più previdente oggi in circolazione.

Appena pochi giorni fa, Taylor aveva infatti stipulato un contratto di assicurazione alle gambe del valore di ben 40 milioni di dollari. Una mossa volta a proteggere i suoi preziosi arti inferiori che, in caso di un incidente, potrebbero comportare uno stop per la sua brillante carriera. La Swift aveva poco dopo ironizzato su Instagram, chiedendo un risarcimento milionario alla sua gatta Meredith, colpevole di avere graffiato proprio una delle sue gambe.

La ragione dietro a questa nuova decisione a tutela della sua immagine è presto spiegata. A partire dal prossimo giugno, sarà possibile acquistare in rete domini con estensioni come .porn .adult e .sucks; per proteggere i personaggi e i marchi celebri da eventuali usi impropri di tali domini, la società che li assegna, la ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), ha permesso loro un diritto di prelazione e Taylor Swift non ha avuto esitazioni. La bionda di “Shake It Off” ha preferito acquistare quelli legati all’ambiente del cinema a luci rosse fin da ora, in modo da evitare spiacevoli inconvenienti futuri.

La ICANN ha preso la decisione di inserire una nuova serie di domini, naturalmente non solo pornografici, ma ad esempio anche .media o .music, in modo da evitare l’esaurirsi di quelli classici come .com e .it. I domini sembra siano in vendita alla cifra di 2500 dollari l’uno e Taylor Swift ha deciso di comprarli subito. Dopo tutto a una cantante che ha un patrimonio stimato nel 2013 da Forbes di oltre 230 milioni di dollari e che ha assicurato le gambe per 40 milioni, una cifra del genere non sarà sembrata certo proibitiva.