Arriverà a marzo del 2017 T2 Trainspotting, l’atteso sequel dell’acclamato film risalente al 1996 che catapultò nell’olimpo dei grandi due nomi come quelli di Danny Boyle e di Ewan McGregor.

In questo secondo capitolo sono passati vent’anni, ma ritroveremo tutti i protagonisti della pellicola trattata dall’omonimo romanzo di Irvine Welsh: il gruppo di tossicodipendenti formato a Renton, Sick Boy, Spud e Begbie e che vive avventure di disagio urbano e sociale nella Scozia in preda alla depressione economica della fine degli anni ’80.

Ancora una volta a interpretare i quattro personaggi sono gli attori del cast originale: oltre a McGregor, troviamo infatti Ewen Bremner, Jonny Lee Miller e Robert Carlyle (più Kelly McDonald, che ultimamente è apparsa anche nell’episodio finale della terza stagione di Black Mirror).

Questa volta però il business al centro della trama di T2 Trainspotting non è più quello della droga, ma della pornografia, per quanto la sceneggiatura non sia stratta da Porno (il romanzo sequel dell’originale), ma sia frutto di materiale originale, che forse almeno in parte può aver goduto dell’apporto delle idee di Welsh.

Renton, Sick Boy, Begbie e Spud sono alle prese con le loro nuove vite, ma nulla sembra essere mai davvero cambiato, nonostante le apparenti modifiche apportate dal passaggio di ben due decadi.