Anche le star di Hollywood litigano, eccome se litigano. E non se le mandano a dire! Qualche giorno fa, infatti, l’attore Sylvester Stallone impegnato sul set del terzo episodio di Expendables con Bruce Willis , ha cacciato quest’ultimo in malo modo per motivi esclusivamente di tipo economico.

L’Hollywood Reporter, infatti, spiega che Willis sarebbe dovuto tornare a far parte della squadra dei duri a morire insieme a Stallone, Arnold Schwarzenegger, Mickey Rourke. Willis, però, è stato improvvisamente allontanato dal set per un disaccordo contrattuale relativo al pagamento: l’offerta era di 3 milioni di dollari per un ruolo tutto sommato ridotto, ma per arrivare in Bulgaria e girare Willis doveva impiegare quattro giorni in tutto, e lui non si è fatto scrupoli.

Ha chiesto un milione al giorno, minacciando di mollare tutto in caso di risposta negativa. Da qui il colpo di scena: Sylvester Stallone, che è tra i protagonisti, nonché l’ideatore della saga, ha avvisato i fan attraverso Twitter che Harrison Ford era entrato nel cast al posto di Bruce Willis.

Ecco i due cinguettii alquanto significativi: ”Pigro e avido. Formula sicura per il tuo fallimento”, e poco prima, “Willis fuori… Harrison Ford dentro! Grande notizia! Ho dovuto attendere anni per questo”. Willis tace e si comporta da signore, ma visto il passato di entrambi, è molto probabile chiaro che la faccenda non si concluderà qui.