Un nuovo ciclo di SuperQuark, il più popolare magazine televisivo di scienza, natura e tecnologia, ideato e condotto da Piero Angela, ha preso il via il 3 luglio e, ogni giovedì fino al 28 agosto, terrà compagnia agli italiani per nove puntate.

Quest’anno il programma, realizzato  negli studi Rai del Centro di Produzione Rai di Torino, vanta una scenografia completamente nuova, ideata da Trixi Zikowsky (la stessa di Grande Fratello), con grandi schermi per proiettare su pareti, soffitti e pavimenti ogni tipo di immagini ed effetti, rendendo sempre più ricchi i racconti. Una curiosità già nella sigla, dove un effetto grafico darà l’impressione di avere in studio gli Swingle Singers, mentre cantano “L’aria sulla quarta corda” di Bach, da 45 anni la famosa sigla di tutti i programmi di Piero Angela. la regia è, ancora una volta affidata a Gabriele Cipollitti.

La nuova edizione di SuperQuark si è aperta con un documentario della BBC sui  primati osservati in India, in Madagascar, nel Borneo e anche in Perù. Delfini, orsi e pinguini seguono le scimmie nei filmati naturalistici scelti tra i più belli e di recentissima produzione.
Come ogni estate Piero Angela spazierà dall’archeologia alla natura, dalla storia alla tecnologia, dall’economia alla scienza. Tra i primi ospiti il professore e scrittore Luigi Rainero Fassati, che esporrà il preoccupante problema dell’uso (e abuso) dell’alcol tra i giovani, il professor Michele De Luca che parlerà di Stamina e di staminali, mentre di cervello e di criminalità se ne discuterà con il professor Alessandro Rotondo.
Alberto Angela sarà tra le macchine enigma, per svelare tutti i segreti dei codici militari, ma anche sulle mura Aureliane, per raccontarne le bellezze nascoste. Poi andrà in Francia nel meraviglioso castello di Fontainebleau e in Liguria per farci conoscere la storia affascinante dei palombari.
Moltissimi i servizi da tutto il mondo. A Singapore, l’Eldorado della ricerca scientifica e negli Stati Uniti, a vedere le stampanti di organi e tessuti umani, ma anche l’auto più veloce del mondo; sull’Everest per vedere gli sherpa che trasportano le batterie della piramide di Desio, e in Vietnam tra le rovine di My Son. Si parlerà anche di menopausa, di epatite C, di onde gravitazionali ma anche del dna del vino, della lotta high-tech alle cavallette, dell’astronauta donna, l’italiana Samantha Cristoforetti.

L’immancabile appuntamento con l’approfondimento in studio, si arricchisce di due nuove rubriche: una sulla sessualità con il professor Emmanuele Jannini e una sulla tecnologia con il direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia  Roberto Cingolani.
Tornano la consolidata “Scienza in cucina”, con l’ alimentarista Elisabetta Bernardi,  “Dietro le quinte della storia” con il professor Alessandro Barbero,  e  “Polvere di stelle” per viaggiare nel cosmo con il Professor Giovanni Bignami. E non mancheranno gli esperimenti in studio con Paco Lanciano.

Per le notizie flash dal mondo scientifico internazionale saranno proposte  due  nuove pillole. La prima, Le parole della scienza,  per spiegare in modo semplice concetti importanti della scienza di cui si parla poco, perché complicati e difficilmente illustrabili: entropia, meccanica quantistica, effetto soglia, diventano un divertente cartone animato di Bruno Bozzetto. Nella pillola Numeri, invece,  pesi, distanze, misure e  percentuali, che mostrano in maniera significativa, quali  e quanti sono i cambiamenti che sta attraversando la nostra epoca.