La Warner Bros ha da poco pubblicato il primo trailer di Sully, la pellicola che vede il grande regista Clint Eastwood collaborare con il due volte premio Oscar Tom Hanks.

La pellicola, che negli Stati Uniti uscirà il 9 settembre, è incentrata sul miracoloso atterraggio di emergenza messo in atto dal Capitano Chesley “Sully” Sullenberg, che nel 2009 divenne un eroe nazionale dopo essere riuscito a far sopravvivere i 155 passeggeri del suo volo planando sul fiume Hudson.

Sully, che è tratto dall’autobiografia del pilota Highest Duty (su sceneggiatura di Todd Komarnicki), è incentrato però tanto su quel gesto di eroismo quanto sulla successiva inchiesta organizzata sull’accaduto e che rischiò di mettere a repentaglio per sempre la reputazione del protagonista.

L’incidente fu tra l’altro uno dei più incredibili della storia dell’aviazione, in quanto il mezzo della US Airways venne colpito da uno stormo d’uccelli che resero inutilizzabili i due motori.

Dal trailer si evince che una porzione della pellicola sarà dedicata al rapporto del pilota con le eccessive attenzioni dedicategli dalla stampa, ma anche ai dubbi morali riguardanti il rischio forse inutile rappresentato dalla sua repentina decisione di atterrare sul fiume, mettendo a repentaglio la vita dei suoi passeggeri.

Per Tom Hanks si tratta di un ritorno al tema dell’incidente aereo dopo Cast Away, per quanto con una prospettiva completamente ribaltata; il regista Clint Eastwood si trova invece ad affrontare nuovamente una catastrofe dopo Hereafter, ma questa volta in una storia dalla risoluzione felice.

Per il regista si tratta di un ritorno molto atteso al cinema, in quanto American Sniper è stato un campione d’incassi mondiale che inoltre ha alimentato un dibattito etico-politico molto infervorato.

Nel cast di Sully c’è spazio anche per Aaron Eckhart, Laura Linney, Holt McCallany e Jerry Ferrara.