Uno dei cinecomic più attesi dell’anno, Suicide Squad, ha finalmente un trailer ufficiale: sono infatti passati sei mesi da quando la Warner Bros. venne costretta all’uscita “coatta” di un filmato promozionale, vista la pubblicazione online del video che era stato pensato come esclusiva del Comic-Con.

L’attesa è comunque stata ben ripagata, visto che il film diretto da David Ayer, vero e proprio specialista del genere poliziesco – thriller – bellico, sembra promettere faville. D’altro canto la premessa della pellicola basata sulle gesta di un gruppo di supervillain non poteva non essere concretizzata che attraverso un tono scanzonato e un ritmo ipercinetico.

Il nuovo teaser trailer di Suicide Squad, che in Italia uscirà nelle sale il 18 agosto, segue la moda contemporanea della colonna sonora in aperto contrasto con le immagini: l’immortale dolcezza di Bohemian Rhapsody dei Queen crea un interessante contrasto con le malefatte dei protagonisti.

Tra questi si segnala immediatamente la centralità della star del film, l’australiana Margot Robbie, la cui Harley Quinn è in primo piano. Più defilata l’altro pezzo da novanta della pellicola, ovvero il Joker interpretato da Jared Leto (non è chiaro però se questi faccia parte o meno della squadra suicida).

C’è spazio poi anche per una presentazione veloce di molti dei personaggi, a partire dal killer professionista Deadshot interpretato da un intenso Will Smith, il carismatico e mostruoso Killer Croc di Adewale Akinnuoye-Agbaje, Jai Courtney quale Capitan Boomerang (un ruolo che sembra scritto apposta per Tom Hardy), la modella Cara Delevingne che (s)veste i panni della strega Enchantress, l’infuocato El Diablo di Jay Hernandez, la silenziosa Katana di Karen Fukuhara, il colossale Adam Beach nei panni di Slipknot e infine Joel Kinnaman che sarà il mercenario Rick Flag.

Come già noto Suicide Squad prende direttamente spunto da una serie di fumetti nata nel 1995, in cui si immagina che il governo degli Stati Uniti impieghi per le sue operazioni più sporche e impossibili un team composto dai peggiori criminali residenti nelle sue carceri: questi vengono costretti a collaborare in cambio del perdono per il loro reati.