Se per l’Italia a gareggiare nella categoria ‘Miglior film straniero’ agli Oscar 2012 sarà “Terraferma”, il Sudafrica sceglie una produzione molto indicativa per gareggiare alla competizione che assegnerà la statuetta più ambita della settima arte che sarà consegnata a Los Angeles il 26 febbraio.

Il film prescelto si chiama ‘Skoonheid’ (che si traduce Bellezza) ed è l’opera seconda di Oliver Hermanus.

Il giovanissimo regista (28 anni)  di Cape Town ha scelto di girare in lingua afrikaans, connotando in questo modo già di una particolare scelta stilistica. La lingua afrikaans è infatti una lingua germanica parlata sostanzialmente dalla popolazione bianca discendente dal popolo olandese.

Il film tratta inoltre di un tema particolarmente delicato, quello dell’amore fra due uomini, uno di mezza età e l’altro un ragazzo.

François è l’uomo che vive una vita tranquilla e borghese fino al momento in cui incontra il figlio di un vecchio amico. Christian, questo il nome del ragazzo, è di una fascino folgorante e rappresenta per François l’incarnazione della bellezza.

L’attrazione del maturo afrikaner diventerà ben presto però una vera e propria ossessione per l’uomo che non vuole accettare la sua omosessualità.

Il film verrà distribuito in dvd a febbraio 2012 da Queer Frame, della  Glbt di Atlantide Entertainment.