Si è conclusa sabato 28 aprile la quattordicesima edizione del Far East Festival, la kermesse cinematografica dedicata ai film e alla cinematografia del Lontano Oriente.

Anche in questa edizione tantissimi i film presentati e gli spettatori che hanno fatto lunghe file per assistere alle proiezioni.

Ad Udine, città che da sempre ospita il Far East Festival, sono arrivate più di 70 mila persone che hanno affollato la città sia per i film in programma che per partecipare alle attività collaterali organizzate in diversi punti.

I votanti degli Audience Awards hanno assegnato il Gelso d’Oro al film “Silenced”, un dramma giudiziario che ha colpito profondamente sia il pubblico in patria che quello italiano e internazionale presente alla manifestazione. Al secondo posto “One Line Above”, dalla Cina e, al terzo, “The Front Line”, anche questo coreano.

Il premio dei lettori di MyMovies, la rivista di cinema più autorevole in Italia, ha, invece, premiato la leggerezza e l’ironia del peplum-fantasy “Themae Romanae”, che è stato presentato a Udine in anteprima mondiale.

Grandi numeri anche quest’anno, quindi, per un festival che è impegnato nella promozione della cultura internazionale e della comunicazione fra i popoli, apprezzato in egual modo si dagli addetti ai lavori sia dal pubblico degli appassionati del genere.