Come annunciato nel primo pomeriggio di ieri, Striscia la Notizia ha mandato in onda un servizio in cui non solo veniva annunciata la classifica finale della quarta edizione di Masterchef ma venivano segnalate anche presunte irregolarità nella scelta di uno dei concorrenti. Ci si riferisce, in quest’ultimo caso, a Nicolò, lo studente milanese di ventuno anni che secondo il tg satirico di Antonio Ricci dovrebbe classificarsi secondo (prima di Amelia e dopo Stefano, che dunque sarebbe il vincitore).

Striscia svela vincitori Masterchef: i dubbi su Nicolò

Ebbene, secondo quanto è stato trasmesso ieri sera nel servizio di Striscia di Max Laudadio, Nicolò avrebbe lavorato per un anno e dieci mesi nel noto ristorante Sadler di Milano, contravvendendo dunque a quanto previsto dal regolamento di ammissione a Masterchef: i concorrenti devono essere cuochi non professionisti e non devono aver lavorato per più di sei mesi come cuochi in un ristorante.

Striscia svela vincitori Masterchef: Nicolò lavora già per Cracco?

Non solo Nicolò avrebbe lavorato per oltre un anno nel noto ristorante milanese ma attualmente, ancor prima che la trasmissione sia terminata, lavorerebbe già nel locale di Carlo Cracco, uno dei giudici di Masterchef. Intercettato da Laudadio proprio all’uscita del ristorante milanese di Cracco, Nicolò si è rifiutato di rispondere a qualsiasi domanda.

https://twitter.com/Striscia/status/572862676252012544

Striscia svela vincitori Masterchef: la risposta di Magnolia

La risposta di Magnolia, la casa di produzione di Masterchef (ricordiamo che la finale andrà in onda in prima serata su Sky Uno giovedì 5 marzo), non si è fatta attendere. ovviamente sono state respinte tutte le accuse lanciate da Striscia la Notizia, sia in merito alla presunta irregolarità nella selezione di Nicolò sia nella rivelazione della classifica finale. In un comunicato diffuso da Magnolia si legge infatti che: “La notizia è falsa e priva di qualunque fondamento“; inoltre, la società si riserva la possibilità di adire le vie legali.