Estate, sinonimo di relax, divertimento e buonumore. Sono stati proprio questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la tappa conclusiva del tour organizzato da Tuborg, il Pool Party che giovedì 19 giugno ha incoronato Milano patria della socialità e della condivisione con il mood #SHARETUBORG. Migliaia di ragazzi hanno animato la serata che si è svolta alla piscina Argelati dove la vera protagonista è stata la birra Tuborg che si caratterizza per l’unicità del suo inconfondibile tappo a strappo, che si stRappa e non si stappa, nato per facilitare il consumo nelle occasioni sociali in o outdoor.

Dopo Roma, Torino, Bologna e Napoli, il #TuborgPoolParty, aperto al pubblico e gratuito, è stato un vero successo. Dopo aver gustato un aperitivo a base di birra Tuborg e barbecue dalle piscine balneabili, tutti i partecipanti hanno potuto assistere a una performance live davvero entusiasmante, quella dei Boom Da Bash, reggae band salentina, preceduta dal DJ set di Carlo Pastore. Da bordo piscina o immersi in acqua a giocare con palle e materassini, i ragazzi che hanno preso parte alla grande festa di Tuborg hanno partecipato con grande energia al concerto milanese dall’animo social.

Quella di Milano, infatti, è stata una serata all’insegna dei Social Network, il cui colore predominante è stato l’azzurro, una delle sfumature dei tappi che caratterizzano le bottiglie di birra pull-off cap di Tuborg. Prima del capoluogo lombardo, anche le altre città del tour sono state scelte per far vivere ai loro abitanti il mood che più le si addice: Verde (Live), associato a un mood estroverso, easy, informale; Fucsia (Love), il colore associato all’amore e al sentimento; Arancione (Play), che indica carica, vitalità e Giallo (Enjoy), associato alle sensazioni positive, alla solarità e al godimento. Oltre alle varie scelte cromatiche, Tuborg ha voluto creare un hashtag ufficiale per ogni tappa dello #STRAPPALATUBORG tour, utilizzando per la data di milano #SHARETUBORG, condiviso su Instagram, Facebook e Twitter durante l’intero svolgimento del grande party in piscina.

Publiredazionale