Tutto esaurito da tempo, come era facile prevedere. L’evento principale del Lucca Summer Festival, il concerto di ieri di Stevie Wonder, in Italia dopo un’assenza di quattro anni, si è rivelato un grande successo di pubblico, richiamando fan del cantante soul da tutta Italia.

In Piazza Napoleone non sono mancati neanche i vip, come attestano le segnalazioni di avvistamenti celebri: Zucchero, Giorgio Panariello, Marco Mengoni, il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

Stevie Wonder si presenta all’incirca alle 22, insieme alla grande band di quattordici elementi, con una tastiera al collo e un impagabile camicione etnico. Il concerto si è rivelato un vero e proprio evento per una coppia di novelli sposi ancora in abito da cerimonia che hanno donato il bouquet di nozze al cantante e che poi sono stati fatti accomodare sul palco, dove hanno ballato senza freni sulla musica della leggenda del soul.

E i grandi classici non sono mancati, in effetti: How sweet is to be loved by you, Keep on running, Higher ground, As if you read my mind, Tequila (trasformata nel ritornello in Lucca), Day tripper dei Beatles, Send one you love, Overjoyed, Ribbon in the sky, Don’t you worry ‘bout a thing, Signed sealed delivered, I’m yours, Sir Duke, I wish, Living for the city e Ebony and Ivory, Another star, Michelle, All I do, For once in my life e Superstition.

Momenti speciali dell’evento, tra un’improvvisazione su ritmi africani e un’altra, il brano Happy Birthday nonché l’omaggio all’Italia con Nel blu dipinto di blu.