È uno scandalo, una cosa inaccettabile, una vergogna per una società civile come la nostra. Sono queste le parole che di solito precedono gli appelli sui social network, il modo attuale per fingersi impegnati nel sociale senza prendersi alcuna responsabilità reale.

Negli ultimi tempi a scandalizzarsi sono stati gli amanti degli animali, che hanno preso di mira il celeberrimo regista Steven Spielberg, il quale ha pubblicato una foto dal set di Jurassic Park nel quale lo si vede posare davanti al cadavere di un triceratopo, come se fosse un trofeo di caccia.

Inevitabile lo sdegno sul web, che però si è dovuto scontrare con la triste realtà: non esistono più dinosauri (sono estinti), e la foto era semplicemente uno scherzo nato dalla malinconia per un film cult del regista. Di fronte al ridicolo fraintendimento in molti si sono scatenati con l’arma del meme, replicando il modello della foto originale, ma aggiungendo nuove esilaranti situazioni: Spielberg dunque inizia a uccidere tutti gli animali possibili e immaginabili, sopratutto se provenienti dal mondo del cinema.

Eccolo sorridente davanti al corpo del povero Denver, del leone Mufasa padre di Simba, del pupazzone per bambini Barney, nonché di unicorni, sirene e quant’altro.

Davvero non sapevate che è stato Spielberg a uccidere la mamma di Bambi?