L’ex professore di Amici di Maria De Filippi Steve La Chance racconta in un’intervista le motivazioni che lo hanno spinto a lasciare il talent di Canale 5 anche se ammette che il rapporto con la produzione non si è mai strappato ma per una diversa visione artistica e operativa ha preferito fare un passo indietro.

Il coreografo statunitense Steve La Chance è stato uno dei professori e personaggi più riconosciuti e amati delle prime edizioni della scuola di Amici di Maria De Filippi partecipando al programma dal 2002 al 2010.

Il ballerino e coreografo nei gironi della polemica tra Maria De Filippi e Morgan si era schierato a favore dell’ex coach dei bianchi ma, a qualche settimana di distanza, intervistato da NuovoTV ha smussato le critiche.  Steve La Chance racconta il perché ha lasciato Amici: “Me ne sono andato solo perché lo show andava in una direzione e io in un’altra. Io avevo idee diverse sulla danza e sulla crescita artistica, quindi ho preferito allontanarmi. Avrei voluto stare più vicino agli allievi, aiutarli, parlarci, insomma, farli crescere come volevo io, non come volevano gli altri. Per questo, da artista, ho scelto un’altra strada. Senza strappi.”

Riguardo il caso Morgan invece è convinto che: “Quando in trasmissione c’è un grande personaggio come lui, o come me, prova sempre a gestire le cose un po’ anche a modo suo. E’ difficile controllare uno come Morgan. Quindi, quando se n’è andato, lui si è sfogato, voleva solo dire la sua. Ma è normale sentirsi un po’ legati in trasmissione. Il meccanismo è quello, prevede regole rigide. Devi fare ciò che vuole Maria, altrimenti scegli un’altra strada, come ho fatto io. Non c’è niente di male, lo show è strutturato così e non credo che cambierà mai qualcosa.”

Steve La Chance bolla come esagerato e fuoriluogo il paragone che Morgan ha fatto tra la scuola di Amici e i lagher: “Indubbiamente Morgan ha esagerato riferendosi alla scuola di Amici come a un lager. Perché Maria ama i ragazzi che partecipano al talent e li tratta benissimo.”