Si candida a essere uno dei film più attesi della nuova stagione, nonostante di recente un’altra pellicola avesse cercato di raccontare la storia della stessa geniale figura: stiamo parlando di Steve Jobs, l’opera che il duo costituito dallo sceneggiatore Aaron Sorkin e dal regista Danny Boyle hanno voluto dedicare all’eponimo genio della Apple.

Il film interpretato da Ashton Kutcher è solo del 2013, ma evidentemente i produttori della Universal Pictures hanno ritenuto – probabilmente non a torto – che uno degli uomini-simbolo della nostra epoca potesse essere oggetto di più di una riduzione cinematografica, anche a scarsa distanza dalla precedente.

Al posto del meno maturo Kutcher troviamo un attore affermato come Michael Fassbender, in un ruolo che in precedenza è passato per le mani di Leonardo Di Caprio e di Christian Bale, che per le ragioni più diverse hanno declinato l’offerta di Danny Boyle. Il trailer di Steve Jobs ci mostra la frenesia, l’estrema concitazione e il costante fervore della vita di un personaggio apparentemente arrogante, superbo, sicuro di sé fino all’inverosimile (“i musicisti suonano i loro strumenti, io suono l’orchestra”), difficile da catalogare con un’etichetta.

Lo script di Aaron Sorkin non sembra discostarsi poi molto dalla classica biografia personale, con il suo mix di successi e tonfi lavorative e ombra private, ma stiamo parlando di un autore che dalla descrizione della nascita di un social network ha tratto un piccolo saggio sulla forma mentis contemporanea. Come già noto Steve Jobs è strutturato su tre scene principali, corrispondenti alla cerimonia di lancio di tre prodotti che avrebbero cambiato il rapporto della società con la tecnologia, ovvero il Mac, NeXT e iPod.

Oltre a Fassbender il cast è composto da Kate Winslet, nel ruolo del precedente capo del marketing della Macintosh, Seth Rogen in quelli del co-fondatore di Apple Steve Wozniak e Jeff Daniels quali John Sculley, ex amministratore delegato di Apple, e Katherine Waterston, ex fidanzata di Jobs. L’uscita del film nei cinema americani è prevista per il 9 ottobre del 2015.