Sembra esserci una vera e propria maledizione sui recenti spin-off della saga di Star Wars, o per meglio dire parrebbe esistere un dissidio insanabile sui giovani registi chiamati a dirigerli e gli storici producer dell’epopea fantascientifica.

È infatti di queste ultime ore la notizia del licenziamento di Chris Miller e Phil Lord (al loro attivo Piovono polpette, The Lego Movie e 21 Jump Street), ingaggiati per firmare lo spin-off sul giovane Han Solo.

A quanto pare il motivo dell’allontanamento dal set, che aveva già ingranato diverse settimane di riprese, sarebbe dovuto a forti e inconciliabili divergenze creative con la produttrice Kathleen Kennedy e il co-scenegiatore e produttore Lawrence Kasdan. Dai racconti non ufficiali che si rincorrono in queste ultime ore sembra che questi ultimi avrebbero avuto molto da ridire sul modo di condurre le riprese, la direzione degli attori e in sostanza la concezione generale del film.

Come commentano molti, però, Miller e Lord sarebbero stati chiamati proprio per infondere il loro caratteristico humour, elemento che non sarebbe stato apprezzato dai produttori che avrebbero voluto una pellicola di genere western o un Heist movie (i classici film in cui si progetta e si porta a compimento una rapina o un colpo molto elaborato).

Disney e LucasFilm dovranno dunque assumere un nuovo cineasta allo scopo di terminare le riprese (il piano di lavorazione comprende diverse settimane) e di effettuare i reshoots che sono già state pianificate e che verranno eseguiti durante l’estate.

Lo stesso incidente era avvenuto durante la lavorazione di Rogue One: A Star Wars Story, diretto da Gareth Edwards, quando si vociferò molto intorno all’insoddisfazione dei vertici Disney riguardo alle scene girate, tanto da assumere il regista Tony Gilroy per completare alcune riprese aggiuntive.

Al momento la data di uscita del film su Han Solo, di cui sono protagonisti Alden Ehrenreich, Donald Glover, Thandie Newton, Woody Harrelson, Michael K. Williams, ed Emilia Clarke, è ancora fissata al 25 maggio 2018.