Cattive notizie per tutti i fan di Star Wars. Il regista Josh Trank, che avrebbe dovuto dirigere il secondo degli spin-off della cosidetta serie Anthology (episodi al di fuori del canone classico delle tre trilogie), ha deciso di dare forfait.

L’annuncio non è arrivato proprio come un fulmine a ciel sereno, dato che il 30enne cineasta aveva già fatto sentire la sua assenza durante la celebrazione ufficiale di Star Wars organizzata dalla Disney. Solo un tweet a giustificare la mancata partecipazione, in cui si scusava per “la peggiore influenza della mia vita”.

Mentre per quanto riguarda Rogue One, affidato a Gareth Edwards, si conosce la trama (un team di Ribelli si rende protagonista di un episodio di eroismo atto a rubare I piani della Morte Nera), per quanto riguarda il film di Trank non si era ancora saputo nulla, se non che sarebbe dovuto uscire nel 2019.

Questo il comunicato stampa diffuso dal regista, impegnato con le ultime fasi della post-produzione dell’imminente Fantastic Four: “Un anno dopo aver ricevuto l’incredibile onore di sviluppare il film insieme al meraviglioso e talentuoso team della LucasFilm, ho scelto di prendere una decisione che mi farà muovere su un sentiero differente. Ho pensato moltissimo a quanto sto per fare e so dentro di me che voglio cercare delle opportunità creative originali.

Detto ciò l’universo di Star Wars è sempre stato una delle mie influenze personali più grandi, e non potrei essere più eccitato di essere testimone del suo futuro con milioni di altri fan.

Voglio ringraziare i mie amici e tutti alla LucasFilm e alla Disney per la stupenda opportunità di essere parte di tutto ciò. Possa la Forza essere con voi tutti.

L’insistenza sulla ricerca di stimoli originali farebbe dunque cadere qualsiasi ipotesi riguardo a un suo coinvolgimento nel probabile Fantastic Four 2.

Il Vice Presidente del settore Sviluppo della LucasFilm ha così commentato la notizia: “È stato un privilegio collaborare con Josh. Siamo grati per l’energia e l’amore per Star Wars che ha portato al processo creativo e gli auguriamo ogni bene”.