Si è spento a soli 32 anni Daniel Fleetwood, il ragazzo cui due anni fa era stato diagnosticato un cancro ai polmoni, che da grande fan della saga è riuscito a convincere la Lucasfilm e la Disney a mostrargli l’atteso Star Wars Episodio 7 in una versione preliminare.

Daniel, che viveva a Spring, in Texas, insieme alla moglie Ashley, aveva lanciato un appello disperato ben sapendo di avere pochi mesi di vita a disposizione: il suo messaggio aveva commosso il mondo ed era arrivata fino alle orecchie (e agli smartphone) di alcuni tra I principali attori della nuova trilogia di Star Wars.

Mark Hamil, John Boyega, Carrie Fisher si erano spesi pubblicamente affinché il ragazzo vedesse esaurito il suo desiderio, rilanciando l’hashtaf #forcefordaniel, e alla fine ciò è avvenuto grazie al sostegno decisivo di J.J. Abrams, il regista de Il Risveglio delle Forza.

Dopo una telefonata tanto imprevista quanto emozionante una proiezione di una versione quasi definitiva è stata organizzata a casa di Fleetwood il 4 novembre, con grande soddisfazione dei supporter di Daniel, fan di Star Wars da quando aveva 8 anni.

Nella giornata di ieri è arrivata purtroppo la brutta e inevitabile notizia della morte di Daniel, confermata direttamente dalla moglie Ashley, che ha scritto un commovente messaggio di commiato su Facebook:Daniel ha combattuto meravigliosamente fino alla fine. Ora è una sola cosa con Dio e con la Forza. È morto nel sonno e in pace. Sarà per sempre il mio idolo e il mio eroe.

Anche John Boyega, tra i nuovi protagonisti di Star Wars Il Risveglio della Forza (in uscita in Italia il 16 dicembre), ha voluto salutare il grande fan. “Sono lieto che tu abbia potuto vedere il film. Cosa ancora più importante, sono felice che tu abbia dormito in pace. Dio ti benedica”.