Alla Disney fervono i preparativi per quella che sarà senza ombra di dubbio la trilogia di film più chiacchierata dei prossimi anni, ed ecco allora che la casa di produzione sembra voler chiudere il cerchio affidando Star Wars 9 alla regia di J.J. Abrams, che ha già diretto il settimo capitolo, Il risveglio della Forza.

Il ragionamento dietro la scelta pare molto logico, ovvero fare in modo di creare una coerenza interna mettendo nelle mani della stessa persona che ha supervisionato tutto l’aspetto produttivo l’inizio e la fine della nuova saga.

Nonostante all’inizio della collaborazione tra Abrams e la Disney ci siano stati alcuni piccoli contrattempi, tra cui la riscrittura della sceneggiatura e il mancato spostamento dell’uscita in sala per maggio 2016, come richiesto dal cineasta, sembra che invece che ora le due parti vadano d’amore e d’accordo.

Merito della visione del girato de Il risveglio della Forza, che avrebbe entusiasmato i dirigenti tanto da voler consegnare Star Wars 9 ad Abrams, che tra le altre cose è già produttore esecutivo dell’Episodio 8.

Tuttavia il settimo atteso capitolo uscirà negli Stati Uniti a dicembre, per cui in molti sospettano che una decisione definitiva su questo finale di Star Wars, previsto per il 2019, potrebbe essere presa con tranquillità dopo aver esaminato le prime reazioni dei fan e del botteghino.

Ricordiamo che l’episodio centrale della trilogia è stato già affidato alla cura di Rian Johnson, il regista di Looper il cui coinvolgimento ufficiale è stato confermato solo pochi giorni fa, nonostante il cineasta sia stato contattato a giugno dell’anno scorso.

Per i quanto riguarda i due spin-off, invece, al primo Rogue One è stato legato il regista di Godzilla Gareth Edwards, mentre per il secondo ancora senza titolo si è fatto il nome di Josh Trank, attualmente impegnato con gli ultimi ritocchi al film dei Fantastic Four.