Colpo di scena in casa Lucasfilm – Disney: il regista Colin Trevorrow, autore di Jurassic World (tra i più grandi incassi mondiali degli ultimi anni) è stato allontanato dalla produzione di Star Wars 9.

Un vero e proprio licenziamento, quindi, dovuto a ignote divergenze creative. Nel comunicato stampa ufficiale si parla di una scelta bilaterale: “Colin è stato un meraviglioso collaboratore lungo tutto il processo di sviluppo, ma siamo arrivati alla conclusione che la nostra visione del progetto è troppo differente.”

Alcune voci su un possibile congedo di Trevorrow erano iniziate ad affiorare sin dai primi giorni di giugno, alcune settimane prima dell’uscita di The Book of Henry, thriller che non è stato un successo al box office e che ha incontrato l’ostilità della critica.

Secondo l’Hollywood Reporter i problemi principali sarebbero da trovare nelle varie versioni della sceneggiatura, affidata allo stesso Trevorrow, il quale poi è stato affiancato da Jack Thorne, scrittore britannico autore del film Wonder con Julia Roberts, di prossima uscita.

Si tratta dell’ennesimo screzio tra registi e produttori in casa Disney, dopo il licenziamento di Phil Lord e Chris Miller dal film dedicato al giovane Han Solo, e le riprese aggiuntive commissionate a Tony Gilroy per completare Rogue One, che era stato affidato a Gareth Edwards.

A prendere il posto di Trevorrow potrebbe essere Rian Johnson, regista dell’atteso Star Wars Episodio 8: Gli ultimi Jedi, oppure J. J. Abrams, che potrebbe tornare in sella dopo Il risveglio della Forza.