Brutte, bruttissime notizie per tutti i fan della saga creata da George Lucas che attendono con ansia Star Wars 8, nuovo capitolo che dovrà rispondere alle domande rimaste inevase in Il Risveglio della Forza.

E gli spettatori di questo episodio della terza trilogia diretto da J. J. Abrams sono davvero tantissimi, dato che a oggi gli incassi conseguiti arrivano a 1 miliardo e 900 milioni di dollari.

Tutto ciò che il pubblico voleva sapere su Luke Skywalker e Rey, i due personaggi più misteriosi del film, dovrà infatti attendere, in quanto la Disney ha deciso di posticipare – sicuramente a malincuore – la data d’uscita di Star Wars 8.

Rispetto a quanto annunciato in passato la data del capitolo diretto da Rion Johnson (regista del fantascientifico Looper) è infatti stata spostata dal 26 maggio al 15 dicembre del 2017, ovvero praticamente due anni dopo Il Risveglio della Forza.

Saranno invece rispettate le scadenze previste per Rogue One: A Star Wars Story, uno degli episodi antologici che espanderanno l’universo di Guerre Stellari: il film, affidato al cineasta Gareth Edwards, racconterà il folle tentativo di un gruppo di ribelli di rubare i piani di costruzione della Starkiller, l’enorme erede della Morte Nera. Internazionale e prestigioso il cast della pellicola, composto da Felicity Jones, Mads Mikkelsen, Ben Mendelsohn, Donnie Yen, Forest Whitaker e Diego Luna.

Non è ancora noto il motivo per il quale Star Wars 8 è stato spostato di ben sei mesi, dato che al momento non si hanno notizie delle riprese né del passo della produzione: secondo alcuni commentatori la mossa della Disney potrebbe essere puramente di marketing, ovvero assicurarsi lo slot più redditizio dell’anno allo scopo di bissare il successo al botteghino de Il Risveglio della Forza.

In teoria Star Wars 8 potrebbe vedersela con un altro colosso fantascientifico, ovvero Avatar 2, la cui data d’uscita prevista è il 25 dicembre, sempre del 2017: difficile però fare previsioni al momento, visto che il titolo diretto da James Cameron è in uno stato di work in progress da tantissimo tempo.

Per quanto riguarda il buco di maggio 2017 verrà invece occupato dal quinto capitolo dei Pirati dei Caraibi, Dead Men Tell No Tales, adatto sicuramente a garantire ottimi incassi.