Ecco la notizia che tutti i fan della saga stavano aspettando: quest’oggi a Londra, presso i Pinewood Studios, è stato battuto il primo ciak dell’attesissimo Star Wars 8, il successore del fortunatissimo Il Risveglio della Forza che ha battuto un impressionante numero di record.

Forte dei suoi 2 miliardi di dollari incassati in tutto il mondo, il franchise targato Disney e Lucasfilm può permettersi una lavorazione un po’ più tranquilla rispetto al precedente capitolo, durante il quale le aspettative saranno state altissime.

E d’altro canto i fan dovranno aspettare non poco per questa nuova pellicola, visto la che la data d’uscita è stata spostata al 15 dicembre del 2017.

Il cineasta Rian Johnson (al suo attivo il fantascientifico Looper), chiamato a prendere il testimone da J. J. Abrams, dovrà dunque dare un seguito alle avventure della protagonista Rey (Daisy Ridley), oramai chiara erede di Luke Skywalker (Mark Hamil), che abbiamo visto comparire nelle ultimissime immagini del film in un ruolo quantomeno ambiguo.

Insieme a lei Finn (John Boyega) e Poe (Oscar Isaac), mentre nel resto del cast che compirà nella pellicola ci sono gli ovvi Carrie Fisher, Adam Driver, Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie e Andy Serkis.

Annunciate anche le new entry di Star Wars 8, che come ci si può aspettare da un kolossal del genere sono di assoluta eccellenza: stiamo parlando infatti di Benicio Del Toro e Laura Dern, più la semisconosciuta ma talentuosa Kelly Marie Tran. Il resto della sezione creativa della troupe include Steve Yedlin (direttore della fotografia), Bob Ducsay (montatore) e Rick Heinrichs (scenografo),

Ricordiamo che prima di Star Wars 8 la saga occuperò anche i cinema mondiali con l’episodio collaterale Rogue One, affidato al regista Gareth Edwards, in uscita a metà dicembre del 2016. Il cast è particolarmente interessante visto che compaiono attori molto differenti per caratteristiche e qualità come Jennifer Lawrence, Mads Mikkelsen, Donnie Yen, Forest Whitaker, Diego Luna e Ben Mendelsohn.