Arriva una buona notizia per tutti i fan del franchise di Star Trek, che nella sua versione televisiva originaria conta molte declinazioni: Netflix ha infatti annunciato di aver raggiunto un accordo con gli studi della CBS per distribuire la nuova attesissima serie in ben 188 Paesi in tutto il mondo (con la significativa eccezione di USA e Canada, dove potranno essere viste solo sottoscrivendo il servizio CBS All Access).

Ogni episodio della nuova incarnazione di Star Trek creata da Bryan Fuller e Alex Kurtzman verrà trasmessa nell’arco di 24 ore dalla premiere negli Stati Uniti.

In aggiunta a ciò Netflix ha acquisito anche l’enorme libreria dei 727 episodi di tutte le serie di Star Trek, ovvero la prima iconica versione con Kirk e Spock, la Next Generation, Deep Space Nine, Voyager ed Enterprise che hanno notevolmente ampliato il mondo ideato da Gene Roddenbery.

L’intero catalogo dovrebbe essere messo a disposizione degli abbonati entro la fine del 2016.

La nuova serie dovrebbe invece entrare in produzione in settembre con la previsione di una messa in onda dell’episodio pilota a gennaio del 2017, con un cast rinnovato di nuovi personaggi, una nuova nave e nuove missioni, pur rispettando la storica ideologia del viaggio pacifico alla scoperta di nuovi mondi.

Proprio oggi è in uscita nelle sale cinematografiche il terzo capitolo del reboot cinematografico curato da J.J. Abrams, Star Trek Beyond, che è stato diretto da Justin Lin.

La serie originale aveva invece generato per 13 pellicole, non tutte di qualità eccezionale, a dire il vero.

Il reboot invece sta avendo molto successo, tanto che è già stato ordinato un quarto episodio, in cui Chris Hemsworth tornerà a recitare nei panni del padre del Capitano Kirk interpretato da Chris Pine.