Grande attesa ieri sera per la prima puntata di Squadra Antimafia 6, la fiction di Canale Cinque con Marco Bocci e Giulia Michielini.

Cosa dire di questa prima puntata? Sicuramente l’azione e la cura nel prodotto sono rimasti intatti nel tempo riuscendo a coinvolgere anche gli spettatori abituati alle grandi serie americane. Come già vi abbiamo anticipato oltre alla lotta alla mafia in questa sesta stagione sarà centrale il rapporto stato-mafia a causa di un’indagine del commissario Calcaterra.

Per un De Silva che ritorna già nella prima puntata abbiamo l’addio a Rosy Abate uno dei personaggi centrali per la narrazione fino a questo punto. A deludere fino ad ora i fans è stato probabilmente il fatto di aver dato troppa visibilità ai nuovi protagonisti, la famigliola mafiosa dei Ragno, ed a un ritorno alla criminalità da strada che è apparsa come un passo indietro fino a questo punto degli eventi. Nemmeno il ritorno della Colombo ha entusiasmato, relegata ad un ruolo comprimario rispetto a quello della quinta stagione. Insomma si attendono tempi migliori.

Sul web la puntata è stata più attesa di una finale di Champions League tanto che è stata trend topic per tutta la serata e lo è ancora oggi, per quanto riguarda i commenti come al solito ci si divide tra la disperazione per l’addio di Rosy Abate  e i commenti sulla bellezza del commissario Calcaterra.

Squadra Antimafia 6 si conferma essere un prodotto adatto sia al pubblico che cerca le storie d’amore sia a quello che cerca l’adrenalina e l’avventura avendo come storyline di fondo un tema molto sentito in Italia: la lotta alla criminalità organizzata e alle mafie.

Appuntamento a lunedì prossimo con la seconda puntata!