Spike Lee ha aperto una campagna su Kickstarter chiedendo aiuto al popolo del crowdfunding per finanziare il suo nuovo film.

Il regista afroamericano di “Inside Man” e de “La 25esima ora” chiederebbe 1,25 milioni di dollari, una somma forse troppo grande che, secondo diversi media americani, andrebbe contro l’idea di fondo e il principio su cui si basa il sito, ovvero finanziare dal basso opere sconosciute di talenti emergenti.

In un video Lee racconta il perché della sua scelta: ormai Hollywood finanzia solo blockbuster dai quali poter trarre sequel, senza lasciare spazio a progetti più piccoli e forse anche più rischiosi (foto by InfoPhoto).

Nessun accenno alla trama della pellicola, si sa solo che si tratterà di un film su “persone dipendenti dal sangue. Divertente, sexy e insanguinato”.

Sulla sua pagina Kickstarter, il regista l’ha anche definito “”funny, sexy and bloody (but it’s not Blacula)”, sottolineando nel video promozionale che “ogni cent, ogni nickelino andranno sullo schermo”.

In una lunga lettera pubblicata sul sito di crowdfunding dal regista di Brooklyn (New York), che secondo Celebrity Network avrebbe un patrimonio di 40 milioni di dollari, ha promesso che regalerà il dvd del suo nuovo prodotto a che contribuirà in parte economicamente al progetto. Per ora ha raccolto 6,928 dollari, ma ha ancora tempo 29 giorni per raggiungere il suo obiettivo.