Dopo la trilogia di Sam Raimi e la doppietta reboot con Andrew Garfield, la spider-tuta passa al giovanissimo Tom Holland, che ha incontrato la stampa italiana giorni fa. Spider-Man Homecoming sarà nelle nostre sale dal 6 luglio, ma possiamo già parlare di un footage di 15 minuti presentato alla stampa. Pochissimi, anzi decisamente insufficienti in termini di tempo per giudicare un intero film, ma in questa specie di super-trailer si mettono i primi paletti intorno al villain di Michael Keaton: l’Avvoltoio.

Il nuovo look è noto, ma dal fumetto degli anni ’60 al film di oggi s’intravede la tematica della crisi economica e della lotta impari tra piccole e grandi aziende. Adrian Toomes nei comics era il titolare di una piccola azienda che, tradito dal socio frodatore, utilizzava l’esoscheletro volante di sua invenzione per vendicarsi. Invece il volatile di Keaton ha interessanti variazioni sul tema. La sua piccola società si occupava di raccogliere i rottami delle astronavi aliene fracassate in Avengers dopo la battaglia di New York. Il flashback data 8 anni fa. All’improvviso Toomes viene licenziato da un’organizzazione governativa che rileva il lavoro e tutti i materiali raccolti. Per l’imprenditore avvelenato è un crack finanziario, ma alcuni pezzi restano casualmente su un furgone, e da qui lui e la sua squadra si metteranno a lavoro per qualcosa di più grande.

Spidey invece è social come non mai. L’idea di mostrarci direttamente il filmato che Peter riprende con il telefonino durante il suo debutto nello scontro all’aeroporto di Civil War shakererà a dovere il pubblico. Battute e spettacolarità non mancano neanche nel quarto d’ora di presentazione accademico, o forse strategico. Con questa trovata del footage da proiettare per la stampa si ottiene più o meno il doppio delle recensioni. Grasso che cola, in promozione, per casa Marvel e Warner Bros che distribuisce. L’altro personaggio che viene introdotto è un certo Tony Stark, nei panni del mentore del giovane Spidey. È appena uscita una nuova clip, visualizzabile a fine articolo, dove si anticipa qualcosa tra il miliardario di Robert Downey Jr. e il BimboRagno, come lo chiama lui. Doppi sensi e ilarità tra i due che potrebbero offrire una frizzantezza tutta nuova a entrambi gli eroi.

Invece della zia May Marisa Tomei non vi è ancora traccia, come neanche della nuova compagna di scuola Michelle o di Ann-Marie Hoag – all’esordio nel Marvel Cinematic Universe – personaggi che avranno i volti della cantante Zendaya e dell’attrice Tyne Daly. Sì, per adesso il footage si presenta in maniera abbastanza maschilista, ma il regista Jon Watts avrà certamente delle sorprese in proposito che ci snocciolerà soltanto il film.