In Italia il clamore intorno all’ultimo film della saga di 007, dal promettente titolo di Spectre, non si è mai spento, anche grazie ai continui aggiornamenti dal set romano che ha visto spettacolari inseguimenti automobilistici presso il Lungotevere.

La Sony Pictures ha però voluto rimarcare l’importanza internazionale della pellicola, diretta ancora una volta da Sam Mendes dopo il grandissimo successo di Skyfall, rendendo pubblico il primo teaser trailer del film.

Ritroviamo Daniel Craig nei panni di un James Bond che per quanto si sia ristabilito dai traumatici eventi del film precedente deve fare i conti con altri elementi provenienti da un passato turbolento e gravido di misteri e pericoli.

Come si sente in una delle battute del breve filmato, invero molto interlocutorio, più atmosferico che esplicativo, l’agente 007 si ritroverà come “un aquilone che volteggia in un uragano”.

Stando a quanto si sa già dalla sinossi ufficiale e dal teaser un messaggio criptico dal passato di Bond (qualcosa rinvenuto nella magione di Skyfall) porterà l’agente 007 a seguire una pista per smascherare una minacciosa organizzazione ben nota a tutti i fan della saga.

Nel mentre il nuovo M lotterà contro le forze politiche per tenere in vita i servizi segreti e Bond si confronterà con numerosi inganni per svelare la terribile verità che si cela dietro SPECTRE ( SPecial Executive for Counter-intelligence, Terrorism, Revenge and Extortion).

Prodotto da Michael G. Wilson e Barbara Broccoli, a partire da una sceneggiatura di John Logan, Neal Purvis e Robert Wade, Spectre, in uscita in Italia a novembre, porterà su grande schermo un cast eccezionale formato dai già conosciuti Ben Whishaw (Q), Naomie Harris (Miss Moneypenny), Ralph Fiennes (M), più le nuove reclute Christoph Waltz (Oberhauser), Monica Bellucci (Lucia Sciarra), l’ex wrestler David Bautista (Mr. Hinx) e Léa Seydoux (Madeleine Swann).

Nel teaser compare anche il Mr. White interpretato da Jesper Christensen, che era comparso in Casino Royale e Quantum of Solace, cosa che potrebbe collegare l’organizzazione Quantum alla più nota e storica Spectre, dei cui diritti la Sony è riuscita a impadronirsi dopo anni di dispute legali.