Non si esce vivi dagli anni ’80, diceva qualcuna. Eppure gli anni ’80 continua a vivere, evocati da milioni di fan in tutto il mondo.

Tra i simboli più fulgidi di quella decade musicale troviamo senz’altro gli Spandau Ballet, band new wave che si sciolse proprio dopo la pubblicazione dell’album Heart Like a Sky, uscito nei negozi nel Settembre del 1989.

25 anni dopo tutti i supporter della band, che probabilmente non ci credevano più, avranno il privilegio di poter ascoltare un nuovo album firmato dagli Spandau Ballet.

Nel 2009, infatti, Tony Hadley, Gary e Martin Kemp, Steve Norman, John Keeble e Tony Hadley sono stati protagonisti di una fortunata reunion ufficiale comprensiva di tour mondiale. Once More dello stesso, una raccolta di hit registrate in versione semiacustica con in più due inediti, è stata l’ultima testimonianza della band.

Tuttavia il prossimo ottobre, probabilmente in occasione dell’uscita nei cinema del documentario Soul Boys of the Western World a loro dedicato, il quintetto sarà protagonista di un nuovo album di inediti, affidato alla cura del produttore  Trevor Horn, guru del suono anni ’80 grazie ai lavori di Simple Minds e Pet Shop Boys.

Foto credit: Twitter