A  20 anni di distanza dal primo capitolo, la Warner Bros si prepara per tornare sul grande schermo con una delle pellicole più amate dai più piccoli negli anni ’90: stiamo parlando di Space Jam, pellicola diretta da Joe Pykta che nel 1996 ha fruttato alla casa di produzione statunitense un botteghino di oltre 200 milioni di dollari in tutto il mondo.

Se con tutta probabilità i nuovo capitolo vedrà il ritorno dei Looney Tunes sul grande schermo, non sarà così per il suo primo protagonista. Nel sequel, infatti, non ci sarà Michael Jordan ma un altro campione della NBA – definito da alcuni addirittura il suo erede – e attuale ala nei Cleveland Cavaliers: LeBron James.

Per LeBron non si tratta della prima volta sul grande schermo, perché di recente la stella dell’NBA di recente è apparso nel film “Un disastro di ragazza” (“Trainwreck” di Judd Apatow, al fianco di Amy Schumer e Bill Hader) dove, però, interpretava sé stesso: Space Jam 2 si tratterà, quindi, di una novità in quanto dovrà interpretare un ruolo importante, quello del protagonista.

A svelare la notizia sono stati i giornali statunitensi che, insieme alla news di LeBron hanno svelato un’altra novità: nelle ultime ore è infatti stato svelato colui che vestirà i panni di regista del sequel.

A dirigere la nuova serie di avventure dei personaggi animati della Warner sarà niente meno che Justin Lin, dietro la cinepresa di ben quattro capitoli di Fast & Furious (The Fast and the Furious: Tokyo Drift del 2006, Fast & Furious – solo parti originali del 2009 e Fast & Furious 5 e 6 del 2011 e 2013)e che arriverà al cinema a fine luglio con Star Trek Beyond.